sabato 23.9.2017
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Città verdi europee: aperte le candidature per la Capitale verde europea 2020 e Foglia verde europea 2019

Fonte

Commissione europea - Sito Web Europa

Note

Il Premio capitale verde europea è stato istituito nel 2008 come riconoscimento alle città di almeno 100.000 abitanti che hanno dimostrato e dimostrano interesse per il miglioramento dell’ambiente. Nel 2015, per rispondere alle sollecitazioni delle città europee di dimensioni più ridotte che avevano manifestato il desiderio di veder riconosciuto anche il loro impegno a favore dell’ambiente e della crescita verde, è stato creato il Premio foglia verde europea, aperto alle città che hanno fra i 20.000 e i 99.999 abitanti, e da allora i due premi sono stati sempre gestiti in parallelo.

Le città accolgono attualmente circa due terzi dell'intera popolazione europea e sono i luoghi dove maggiori sono le pressioni e le sfide ambientali, in particolare quelle collegate ai trasporti e alla coesione sociale e i due premi rappresentano quindi un riconoscimento importante per città che mostrano di aver messo in campo sforzi per migliorare l’ambiente urbano e per rendere più salutare e sostenibile la vita nelle città e vogliono essere anche uno stimolo per le altre città a intraprendere iniziative analoghe (o a muoversi nella stessa direzione): le città che in passato hanno goduto del titolo di Capitale verde hanno beneficiato infatti di maggiori flussi turistici, di una maggior copertura mediatica e di un incremento dell’occupazione (il conferimento del titolo ha attirato maggiori investimenti esterni).

Le città che si candideranno al titolo di Capitale verde 2020 saranno valutate sulla base di dodici indicatori: mitigazione e adattamento al cambiamento climatico, mobilità urbana sostenibile, uso sostenibile della terra, natura e biodiversità, qualità dell’aria, rumore, rifiuti, acque, crescita verde ed eco-innovazione, performance energetica e governance. Per ciascuno di essi le candidatura deve presentare la descrizione della situazione attuale, delle misure attuate negli ultimi 5-10 anni, degli obiettivi di medio e lungo periodo e l’approccio proposto per raggiungerli, allegando la documentazione che attesta le descrizioni fornite.
Le città alle quali finora è stato riconosciuto il titolo sono:
2010: Stoccolma (Svezia)
2011: Amburgo (Gernania)
2012: Vitoria-Gasteiz (Spagna)
2013: Nantes (Francia)
2014: Copenaghen (Danimarca)
2015: Bristol (Regno Unito)
2016: Ljubljana (Slovenia)
2017: Essen (Germania)
2018: Nijmegen (Paesi Bassi)
2019: Oslo (Norvegia)

Per il premio Foglia verde 2019 le città candidate saranno valutate sulla base di sei indicatori: cambiamento climatico e performance energetica; mobilità; natura, biodiversità e uso sostenibile della terra; qualità dell’aria e rumore; rifiuti ed economia circolare; acqua. Per ognuno di essi la candidatura dovrà descrivere la situazione attuale e l’approccio strategico di intervento, la partecipazione dei cittadini e la sensibilizzazione del pubblico.

I vincitori del premio foglia verde degli anni passati sono:
2015: Mollet del Vallès (Spagna) e Torres Vedras (Portogallo)
2017: Galway (Irlanda)
2018: Leuven (Belgio) e Växjö (Svezia)

 

Entrambi i premi sono aperti non solo alle città dell’UE ma anche le città dei Pesi candidati, dell’Islanda, del Liechtenstein, della Norvegia e della svizzera. Per gli Stati nei quali nessuna città raggiunge i 100.000 abitanti, può candidarsi al premio Capitale verde la città più grande.

Per entrambi i premi la valutazione delle candidature seguirà una procedura a due fasi: dopo una preselezione tesa ad accertare il rispetto dei requisiti formali, la prima fase di valutazione sarà realizzata da un panel di 12 esperti esterni e indipendenti, che per ogni candidatura che ha superato la preselezione formuleranno un parere tecnico. Al termine di questa valutazione verrà compilata una short list dei candidati selezionati, che sarà trasmessa alla giuria, accompagnata da un report tecnico.
La seconda fase della valutazione è diversificata per i due titoli per tener conto delle diverse caratterisitiche delle città candidabili: per la capitale verde i membri della short list saranno invitati a presentare una strategia di comunicazione, sostenuta da piani d’azione, che descriva come intendano realizzare le attività in caso di vittoria mentre per il premio foglia verde i candidati inseriti nella short list dovranno presentarsi alla giuria illustrando i risultati finora raggiunti e la loro visione futura. Per quest’ultimo premio i vincitori potranno essere uno solo o due.

In occasione del 10° anniversario del premio Capitale verde, al fine di stimolare maggiormente la partecipazione al concorso, per la prima volta per i vincitori, oltre al riconoscimento, è previsto anche un premio in denaro: la Capitale verde europea 2020 riceverà 350.000 euro, mentre al vincitore (o ai vincitori) del concorso Foglia verde andranno 75.000 euro (a ognuno, nel caso i vincitori siano due).

Per entrambi i premi il termine per l’invio delle candidature è il 18 ottobre 2017.

I vincitori dei premi saranno annunciati a giugno 2018 nel corso di una cerimonia ufficiale in programma a Nijmengen (città eletta capitale verde 2018) .

Per aiutare i potenziali candidati a preparare le loro candidature il 27 giugno è in programma a Bruxelles (Centro Albert Boschette”) un Workshop che fornirà una panoramica del processo di candidatura (per entrambi i premi) assieme ai consigli dei precedenti vincitori e dei membri del Panel di esperti e all’opportunità di fare rete con altri leader ambientali di tutta Europa e illustrerà i meccanismi di valutazione delle candidature, compresi i suggerimenti su come compilare il modulo di candidatura.

La partecipazione alla giornata è gratuita ma è necessario iscriversi: i posti disponibili sono limitati.

Lingua di lavoro del workshop sarà l’inglese, con traduzione simultanea in francese, tedesco, spagnolo e italiano.
Per chi fosse impossibilitato a partecipare direttamente, il workshop sarà inoltre trasmesso in streaming via web su questa pagina (sulla stessa pagina successivamente sarà disponibile la registrazione degli interventi).

Per informazioni o per registrare la propria partecipazione:
Segretariato EGCA:
email: applicantworkshop@europeangreencapital.eu
tel. +353 873619039

Sito web del premio

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Svizzera -

Paesi specifici/Regioni specifiche - Come specificato nella scheda

Paesi IPA II - Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo (ai sensi della risoluzione 1244/1999 del Consiglio di sicurezza dell'ONU), Montenegro, Serbia, Turchia, Ex Repubblica jugoslava di Macedonia. L’Islanda, inizialmente inclusa fra i beneficiari di IPA II, non rientra più in questa categoria, avendo ritirato nel 2015 la richiesta di candidatura all’UE.

Norvegia -




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 21/06/2017
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it