mercoledì 20.6.2018
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Bandi per progetti pilota sul monitoraggio ambientale dell’uso dei pesticidi e sulle malattie rare

Titolo

Call for Proposals for Pilot Projects in the Public Health Sector

Fonte

Commissione europea - Portale dei partecipanti del 15/2/2018

Note

La Direzione generale “Salute e Sicurezza alimentare” della Commissione europea ha lanciato due bandi per progetti pilota nel settore della salute pubblica inerenti, rispettivamente, il monitoraggio ambientale dell’uso dei pesticidi attraverso le api da miele e uno studio di previsione per l’elaborazione di politiche sulle malattie rare (Rare 2030). Per entrambi i bandi la scadenza per presentare proposte è fissata al 15 maggio 2018. Di seguito una sintesi delle call.

1) Call for proposals for a pilot project on environmental monitoring of pesticide use through honeybees (budget: 1.250.000 euro)
Il progetto dovrà sviluppare un sistema di monitoraggio ambientale della contaminazione da pesticidi non invasivo attraverso la raccolta di campioni di pollini da parte di apicoltori di almeno 5-6 Paesi europei. Il sistema di monitoraggio dovrebbe essere facile da eseguire e riproducibile in tutta Europa.
Le analisi del polline e dei pesticidi serviranno per stabilire l'origine botanica e la contaminazione dei campioni. I dati analitici saranno inseriti in un contesto geo-spaziale con l'obiettivo di comprendere le possibili fonti e la variabilità del cibo e dei contaminanti delle api, identificando in questo modo le zone più a rischio per la salute delle api. L'analisi riguarderà sia i pesticidi autorizzati e non autorizzati sia i prodotti veterinari. I risultati del monitoraggio contribuiranno a valutare lo stato di attuazione della normativa europea in termini di utilizzo dei pesticidi (Direttiva sull'uso sostenibile), autorizzazione dei pesticidi ed efficienza delle misure agroambientali della politica agricola comune.

Il bando è rivolto ad organizzazioni legalmente costituite, autorità pubbliche, enti del settore pubblico, in particolare istituti di ricerca e sanità, università e istituti di istruzione superiore.

Il progetto deve essere realizzato da un consorzio costituito da soggetti stabiliti in almeno 2 diversi Stati UE. La sua durata deve essere di massimo 30 mesi, indicativamente con inizio a novembre 2018. Il cofinanziamento UE potrà coprire fino al 60% dei suoi costi totali ammissibili.
- Testo del bando
- Pagina web di riferimento

2) Call for proposals for a pilot project on - Rare 2030 - a participatory foresight study for policy-making rare diseases (budget: 1.300.000 euro)
L’obiettivo del progetto pilota è proporre scenari di politiche sostenibili nel campo delle malattie rare per il periodo 2020-2030 e affrontare le sfide e le opportunità in modo completo e innovativo, con particolare enfasi sulle limitate competenze a livello UE.
Rare 2030 è un progetto, guidato da un team di ricerca, che utilizza metodi inclusivi per promuovere il valore aggiunto dell'UE, compreso un approccio bottom-up per incoraggiare un’ampia partecipazione dei pazienti, degli stakeholder e dalla società nel suo complesso. Tutte le attività del progetto dovranno essere attuate in stretta collaborazione con i servizi della Commissione e le pertinenti attività finanziate dall'UE nel settore delle malattie rare.

Il bando è aperto a organizzazioni legalmente costituite, autorità pubbliche, enti del settore pubblico, in particolare istituti di ricerca e sanità, università e istituti di istruzione superiore.

Il progetto deve essere realizzato da un consorzio costituito da soggetti stabiliti in almeno 2 diversi Stati UE e dovrà avere una durata di massimo 24 mesi, indicativamente con inizio a novembre 2018. Il cofinanziamento UE potrà coprire fino al 60% dei suoi costi totali ammissibili.
- Testo del bando
- Pagina web di riferimento




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 07/03/2018
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it