mercoledì 19.9.2018
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Erasmus+ : Bando EACEA/10/2018 – Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori istruzione, formazione e gioventù **Posticipata la scadenza**

Titolo

Invito a presentare proposte EACEA/10/2018 nell’ambito del programma Erasmus+ - Azione chiave 3: Sostegno alle riforme delle politiche – Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù

Oggetto

Bando nell’ambito dell’Azione chiave 3 del programma Erasmus+: Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù.

Fonte

GUCE/GUUE C 106/10 del 21/3/2018

Ente Erogatore

Commissione europea

Azioni

Progetti di cooperazione transnazionale relativi ai seguenti lotti:
Lotto 1: Istruzione e formazione
Lotto 2: Gioventù

I progetti devono perseguire uno dei due obiettivi generali e uno degli obiettivi specifici (diversi a seconda del lotto) indicati di seguito:

Obiettivi generali:
-  favorire la diffusione e/o l’incremento di buone prassi nei settori dell’istruzione inclusiva/ della gioventù e/o nella promozione di valori comuni, avviate in particolare a livello locale. Per incremento si intende la replicazione di buone prassi su più ampia scala, il loro trasferimento in un contesto diverso o la loro attuazione a un livello più elevato/sistemico;
- favorire lo sviluppo e l’attuazione di metodi e pratiche innovativi per promuovere ambienti di istruzione/giovanili inclusivi, nonché valori comuni in contesti specifici.

Lotto 1 - Obiettivi specifici:
-  migliorare l’acquisizione di competenze sociali e civiche, promuovere la conoscenza, la comprensione e il riconoscimento dei valori comuni e dei diritti fondamentali;
- promuovere l’istruzione e la formazione inclusive e incentivare l’istruzione degli studenti svantaggiati, anche attraverso il supporto a insegnanti, educatori e dirigenti scolastici nella gestione della diversità e nella promozione della varietà socio-economica nel contesto di apprendimento;
- rafforzare il pensiero critico e l’alfabetizzazione mediatica tra i discenti, i genitori e il personale docente;
- sostenere l’inclusione dei soggetti di recente immigrazione nelle strutture scolastiche di buona qualità, anche attraverso una valutazione delle conoscenze e il riconoscimento delle competenze acquisite;
- favorire le abilità e le competenze digitali di gruppi digitalmente esclusi (compresi anziani, migranti e giovani provenienti da contesti svantaggiati) attraverso partenariati tra scuole, imprese e il settore non formale, incluse le biblioteche pubbliche;
- promuovere i valori europei, il patrimonio culturale e le competenze ad esso connesse, la storia comune, il dialogo interculturale e l’inclusione sociale attraverso l’istruzione, l’apprendimento non formale e l’apprendimento permanente, in linea con gli obiettivi dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018.

Lotto 2 - Obiettivi specifici:
- promuovere la partecipazione civica dei giovani sviluppando il ruolo del volontariato per l’inclusione sociale;
- prevenire l’emarginazione e la radicalizzazione che conducono a forme di estremismo violento tra i giovani.


Attività finanziabili (elenco esemplificativo)
Attività da svolgere nei Paesi ammissibili al bando consistenti in:
- cooperazione e modelli di networking che coinvolgono combinazioni di stakeholder pertinenti (pubblici/privati) in vari settori,
- adattamento e applicazione di prassi di apprendimento a nuovi target di popolazione,
- conferenze, seminari, workshop e meeting con responsabili di politiche e decisori,
- valutazione, condivisione e convalida di buone pratiche ed esperienze di apprendimento,
- formazione e altre attività di capacity building (per es. per insegnanti, animatori giovanili, autorità locali, personale penitenziario ecc.),
- approcci di sostegno e pratiche di sensibilizzazione provenienti dai giovani e per i giovani, nonché attività di modelli di ruolo;
- attività mirate di sensibilizzazione e divulgazione, compresi materiali informativi e strategie di comunicazione efficaci,
- raccomandazioni operative o strategiche nel campo dell’istruzione, della formazione e della gioventù pertinenti agli obiettivi della Dichiarazione di Parigi,
- approcci di sostegno e pratiche di sensibilizzazione dirette ai giovani appartenenti a gruppi svantaggiati e a migranti e rifugiati appena arrivati.

Beneficiari

Organizzazioni pubbliche e private attive nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù o in altri settori socio-economici, o organizzazioni che svolgono attività trasversali (ad esempio, organizzazioni culturali, società civile, organizzazioni sportive, centri di riconoscimento, camere di commercio, organizzazioni di settore ecc.).

Questi soggetti devono essere stabiliti nei Paesi ammissibili indicati a fondo scheda (voce “Aree geografiche coinvolte”).

NB: In considerazione della Brexit, la Commissione Ue sottolinea che se il Regno Unito esce dall’UE durante il periodo di concessione della sovvenzione senza concludere un accordo che garantisca che i candidati britannici continuano ad essere ammissibili, eventuali proponenti/partner del Regno Unito potranno non ricevere più i finanziamenti UE oppure essere invitati a lasciare il progetto).

Entità Contributo

Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto per un massimo di 500.000 euro.

Modalità e procedura

I progetti devono essere realizzati da una partnership costituita da almeno 4 organizzazioni di  4 diversi Paesi ammissibili. Se il progetto coinvolge reti, il partenariato deve essere costituito da almeno 2 organizzazioni che non siano membri della rete e rappresentare almeno 4 Paesi ammissibili.

I progetti devono avere una durata compresa tra 24 e 36 mesi con inizio  il 31 dicembre 2018, o il 15 o il 31gennaio 2019.

Per la presentazione delle proposte è necessario registrarsi al Portale dei partecipanti al fine di ottenere un Participant Identification Code (PIC). Il PIC sarà richiesto per generare l`eForm (formulario elettronico) e presentare la candidatura online (per tutti i dettagli sulla procedura di presentazione delle candidatura si veda anche la sezione "How to apply" della pagina web dedicata al bando).

In allegato il testo del bando. Le relative guidelines e ulteriore documentazione necessaria per partecipare sono reperibili nella pagina web dedicata al bando.

Scadenza

22/05/2018, ore 13:00 (ora di Bruxelles)  Come indicato nella pagina web dedicata al bando, la scadenza per la presentazione delle proposte viene posticipata al 23/05/2018, ore 12:00 (ora di Bruxelles)

Referente

EACEA - Agenzia esecutiva per l`istruzione, l`audiovisivo, la cultura

Risorse finanziarie disponibili

14.000.000 euro: 12.000.000 euro per Lotto 1 e  2.000.000 euro per Lotto 2

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Turchia -

ex Repubblica jugoslava di Macedonia

EFTA/SEE - Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 29/03/2018


Autore ultima modifica: Silvia Tomasi
Data ultima modifica: 04/05/2018
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it