martedì 21.8.2018
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Strumento di partenariato IP - Dialoghi transatlantici tra giovani dell'UE e del Canada

Titolo

EU-Canada Youth Transatlantic Civil Society Dialogues

Fonte

Commissione europea - Sito Web Europa EuropeAid/159496/DD/ACT/CA

Note

La Commissione europea – Cooperazione e Sviluppo Europeaid, nel quadro dello Strumento di partenariato (PI) ha lanciato un bando dal titolo EU-Canada Youth Transatlantic Civil Society Dialogues, per migliorare la comprensione reciproca fra UE e Canada rafforzando le relazioni attraverso contatti people-to-people e coinvolgendo le OSC (Organizzazioni della società civile) in scambi per ampliare e approfondire relazioni e arricchire i flussi di idee per la risoluzione di sfide comuni. I dialoghi avviati saranno complementari col dialogo politico a livello governativo.
In particolare il bando supporterà la cooperazione fra organizzazioni, associazioni e reti dell’UE e del Canada che si occupano di giovani perché possano coinvolgere maggiormente i giovani in processi politici bilaterali di dialogo.

I dialoghi devono riguardare temi compresi all’interno dei seguenti lotti (un progetto deve riguardare un solo lotto):
Lotto 1: Priorità tematica 1: giovani, sicurezza e pace
Sotto-temi:
- prevenzione e contrasto dell’estremismo violento: le discussioni dovrebbero concentrarsi sulla costruzione della pace e di società inclusive e sulla protezione e il supporto ai giovani per rafforzare la loro resilienza di fronte all’estremismo violento; dovrebbero inoltre esplorare come sia possibile influenzare le società perché le persone possano crescere bene e perché nessuno sia lasciato indietro
- cambiamento climatico: la discussione su questo tema (che può concentrarsi sull’acqua o sulla sicurezza alimentare ed energetica come fattori di una crescente  pressione migratoria, di inasprimento dei conflitti e di messa in pericolo del patrimonio culturale o sulla resilienza della società nel suo insieme) potrebbe contribuire a una comprensione delle sfide che si rivolgono in particolare ai giovani,  di ogni parte del mondo
- parità di genere: i giovani sono in una posizione critica per contribuire a una trasformazione verso un mondo in cui le società sono libere da discriminazioni basate sul genere. I giovani, uomini e donne, devono essere messi in grado di sbloccare il loro potenziale. Fra i possibili risultati dei dialoghi su questo sotto-tema ci sono la creazione di una rete/piattaforma/banca dati di un progetto comune per il contatto peer-to-peer, che consente la condivisione di idee e buone pratiche tra i principali stakeholder.

Lotto 2: Priorità tematica 2: mondo digitale
Le discussioni dovrebbero riguardare i vantaggi di una società digitale inclusiva, che beneficia della digitalizzazione, prendendo in esame anche gli aspetti negativi dell'economia digitale e in generale del mondo online, come i discorsi d’odio (hate speech, nei quali il dialogo divisivo può portare a violazioni dei diritti umani ed esclusione), l’alfabetizzazione mediatica e il miglioramento della responsabilità online.


Le azioni finanziate da questo bando non dovrebbero essere di natura puramente accademica, ma dovrebbero coinvolgere un pubblico più ampio; dovranno inoltre presentare approcci innovativi e, attraverso i social media o altri strumenti, dovranno raggiungere un pubblico più ampio rispetto ai beneficiari diretti, consentendo una consultazione e un processo di coinvolgimento a largo raggio.

Sono ammissibili alla presentazione di una proposta progettuale le seguenti categorie di soggetti: ONG, operatori del settore pubblico, autorità locali, università, think tank, organizzazioni (intergovernative) internazionali, stabilite nell’UE o in Canada.

Una proposta deve coinvolgere almeno una organizzazione UE e almeno una canadese in qualità di applicant e co-applicant; i co-applicant devono essere al massimo 3.

Le azioni devono svolgersi sul territorio dell’UE e del Canada.

Il bando beneficia di un budget di 900.000 euro equamente ripartiti fra i due lotti.

Il contributo del programma può coprire fino all’85% (min. 55%) dei costi ammissibili di progetto, per un massimo di 450.000 euro (per ogni lotto sarà finanziato un solo progetto). Non saranno presi in considerazione progetti che chiedano un contributo inferiore a 150.000 euro.

Il bando segue la procedura di presentazione aperta, che implica la presentazione in un’unica soluzione del concept note e della proposta completa di progetto. La Commissione procederà prima alla valutazione concept note e solo per quelli che passeranno questa prima fase sarà valutata anche la proposta completa di progetto.

Sia il proponente sia i partner devono essere registrati nel sistema PADOR e la presentazione delle proposte progettuali deve essere fatta esclusivamente attraverso il sistema elettronico PROSPECT.

La scadenza per la presentazione delle proposte di progetto è il 10 luglio 2018.

Tutta la documentazione per la presentazione delle proposte progettuali, assieme alle linee guida del proponente, è scaricabile qui (in lingua inglese).

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Canada -




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 17/05/2018
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it