domenica 21.10.2018
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Premio europeo per la salute 2018 ***scadenza posticipata***

Titolo

EU Health Award for NGOs 2018

Fonte

Commissione europea - Sito Web Europa

Note

La Commissione ha aperto le candidature per il premio europeo per la salute 2018, un riconoscimento previsto dal programma Salute 2014-2020 che viene attributo annualmente  dalla Commissione alle ONG che si distinguono per il loro operato a favore della salute pubblica e della sua salvaguardia e che quest’anno è dedicato alla prevenzione del tabagismo.

Nell'UE il consumo di tabacco è il principale rischio singolo evitabile per la salute: il 26% degli europei fuma e il fumo continua a essere la principale causa singola di morte e di malattie evitabili ed è la più significativa causa di morte prematura: nell'UE circa il 50% dei fumatori muore prematuramente (in media 14 anni prima dei non fumatori).

Negli ultimi anni sono state sviluppate numerose iniziative per affrontare il problema del consumo di tabacco in Europa (dove il 54% dei fumatori ha cercato di smettere di fumare e solo il 20% ce l’ha fatta); e secondo Eurobarometro tra il 2006 e il 2017 c'è stata una diminuzione del 6% nella proporzione di coloro che fumano, con una tendenza al ribasso in 21 dei 28 Stati membri, ma ci sono stati anche alcuni cambiamenti tra i gruppi socio-demografici dal 2014 e in particolare è aumentato il numero degli intervistati tra i 15 ei 24 anni che dichiara di fumare (+ 4 punti percentuali, dal 25% al ​​29%).

L'uso di tabacco da parte di adolescenti e giovani adulti causa la dipendenza da nicotina che aumenta la probabilità essere fumatori in età adulta, con gravi conseguenze sulla salute nel lungo periodo, e di conseguenza gli sforzi di prevenzione del tabagismo dovrebbero essere indirizzati ai giovani adulti e agli adolescenti: le evidenze dimostrano infatti che ritardare l'età in cui si inizia a fare uso di tabacco può ridurre il rischio di diventarne consumatori regolari e aumentare le possibilità di riuscire a smettere.

Il ruolo delle ONG è cruciale nello sforzo di assicurare una efficace prevenzione dell'uso del tabacco. Vytenis Andriukaitis, commissario per la salute e la sicurezza alimentare, annunciando il premio ha affermato: "Con il 70% dei fumatori in Europa che inizia prima dei 18 anni e il 94% che inizia prima dei 25 anni, è vitale concentrare sui giovani i nostri sforzi di prevenzione del tabagismo. La Commissione ha messo in atto una legislazione severa per rendere i prodotti del tabacco meno attraenti per i giovani, compresi divieti di aromatizzanti, di stratagemmi di packaging e delle confezioni da 10. Tuttavia, sappiamo per esperienza che per ridurre l'uso del tabacco nell'UE è necessario un approccio lungimirante: in questo senso, il lavoro delle ONG nel comunicare ai cittadini i pericoli del tabacco è una parte inestimabile del nostro sforzo complessivo e sarà quindi mio grande piacere riconoscere e premiare iniziative eccezionali delle ONG che aiutano i giovani ad astenersi dall'uso del tabacco".

Con questo premio, la Commissione europea intende mettere in evidenza e premiare le iniziative eccezionali di ONG internazionali, europee, nazionali o regionali che hanno contribuito in modo significativo a prevenire il tabagismo nella popolazione dell'UE.

Possono concorrere al premio ONG stabilite nell’UE (oppure in Islanda o Norvegia) che operano a livello nazionale o regionale e che si siano distinte per iniziative che hanno contribuito in modo significativo alla prevenzione del tabagismo negli adolescenti e nei giovani, proteggendo, in questo modo, la salute pubblica.

Le iniziative candidabili non devono essersi concluse prima del 1° gennaio 2015 (se sono in corso deve esserne già stata effettuata una valutazione e deve essere disponibile un report di valutazione) e  possono appartenere alle seguenti tipologie (elenco non esaustivo):
- strategie di sensibilizzazione e informazione per un effettivo cambiamento della comunità, compresi i programmi scolastici e/o il coinvolgimento dei genitori,
- campagne di contro-pubblicità sui social media e sulle reti, per prevenire l'iniziazione al tabagismo nei gruppi di età interessati,
- promozione di norme “tobacco-free” rivolte agli adolescenti e ai giovani adulti,
- sostegno all’attuazione efficace della legislazione comunitaria e nazionale sul controllo del tabacco,
- interventi destinati a ridurre l'accessibilità dei prodotti del tabacco (sigarette, pipe ad acqua, tabacco da masticare e altri) alle fasce d'età interessate,
- coinvolgimento dei professionisti della sanità per rafforzare l'istruzione, i curricula medici e la formazione al fine di ridurre l'iniziazione all'uso del tabacco da parte dei gruppi target,
- iniziative che affrontano i fattori sociali con l’obiettivo di scoraggiare il consumo di tabacco nei gruppi di età interessati,
- interventi che dimostrano le sinergie potenziali tra le aree di prevenzione di cui sopra,
- altri approcci innovativi che contribuiscono a ridurre l'iniziazione al fumo.

 La scadenza per candidarsi al premio è il 15 giugno 2018 22 giugno 2018. Fra tutte le candidature pervenute la Commissione selezionerà i finalisti, ai quali potrà chiedere di inviare ulteriore documentazione di approfondimento, così che la giuria possa svolgere una valutazione approfondita.

Fra i finalisti saranno poi selezionati tre vincitori: al primo classificato andrà un premio di 20.000 euro; al secondo di 15.000 e al terzo di 10.000.

La premiazione si svolgerà all'interno di una cerimonia ufficiale nel corso della quale i vincitori avranno l’opportunità di presentare l’iniziativa che hanno messo in campo. I vincitori e tutti i finalisti (che saranno ugualmente invitati a partecipare alla cerimonia di premiazione)  potranno anche iscriversi alla piattaforma web per la politica sanitaria UE per partecipare alle discussioni con interlocutori chiave internazionali, europei, nazionali e regionali e con la Commissione europea su temi sanitari di interesse comune.

Per approfondimenti e per le procedure di partecipazione si rimanda al sito web del premio

NB: il 18 giugno, a scadenza trascorsa, la Commissione ha deciso di riaprire il bando fissando la nuova scadenza al 22 giugno 2018.

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Norvegia -

Islanda -




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 01/06/2018


Autore ultima modifica: Maria Grazia Gotti
Data ultima modifica: 20/06/2018
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it