sabato 14.12.2019
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Azioni Urbane Innovative: 5° bando

Titolo

Quinto bando - Iniziativa Urban Innovative Action

Note

Il 16 settembre è stato aperto il quinto e ultimo bando per Azioni Urbane Innovative. L’obiettivo di queste Azioni, sostenute dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), è aiutare le città ad identificare e testare soluzioni inedite e innovative per rispondere alle crescenti sfide che interessano le aree urbane. Si tratta di un’opportunità unica per le autorità urbane europee per andare al di là dei “progetti normali” (che possono essere finanziati attraverso fonti “tradizionali”, inclusi i programmi FESR convenzionali), scommettendo sulla trasformazione di idee ambiziose e creative in prototipi che possano essere testati in ambienti urbani reali.

Di seguito una sintesi del contenuto del bando, rimandando per tutti i dettagli al testo ufficiale (in allegato alla scheda è possibile scaricare la versione in italiano dei Terms of reference). La documentazione completa necessaria per presentare candidature è reperibile sul sito dedicato.


> Risorse complessive: 50 milioni di euro.

> Candidati ammissibili: Autorità urbane di unità amministrative locali dell'UE (grandi città, città o periferie) con almeno 50.000 abitanti, oppure associazioni o gruppi di Autorità urbane di unità amministrative locali che coprono una popolazione totale di almeno 50.000 abitanti; può trattarsi anche di associazioni o gruppi transfrontalieri, oppure di associazioni o gruppi di diverse regioni e/o Stati membri.

> Azioni finanziabili: progetti che puntano ad identificare e testare idee inedite e innovative per affrontare problematiche urbane di grande importanza per le aree urbane dell’UE. I progetti da candidare dovranno concentrarsi sui seguenti temi:

- Qualità dell’aria
- Economia circolare
- Cultura e patrimonio culturale
- Cambiamento demografico

Ciascun progetto dovrà riguardare uno solo di questi temi. I progetti da sostenere dovranno proporre soluzioni innovative, creative e durevoli per affrontare la sfida scelta e mettere in campo l’expertise dei diversi stakeholder pertinenti. Le Autorità urbane dovranno pertanto stabilire solide partnership locali che uniscano partner tra loro complementari, coinvolgendo attivamente soggetti quali agenzie, università, ONG, imprese o altre autorità pubbliche. Tutti i partner devono appartenere all'UE. Sarà importante inoltre il potenziale di trasferibilità delle soluzioni innovative proposte.

Ciascun progetto potrà avere una durata massima di 3 anni.

> Cofinanziamento: i progetti possono essere cofinanziati dal FESR fino all’80% dei loro costi ammissibili. Ciascun progetto potrà ricevere un contributo massimo di 5 milioni di euro. Non è stabilito un limite minimo di budget per i progetti; tuttavia progetti di dimensioni ridotte, che richiedono un cofinanziamento FESR inferiore a 1 milione di euro, potrebbero avere minori possibilità di essere selezionati per il finanziamento.

> Scadenza: il bando rimane aperto fino al 12 dicembre 2019, ore 14:00 (ora dell’Europa centrale).


Si segnala che nel corso della 17a edizione della European Week of Regions and Cities, che si svolgerà a Bruxelles dal 7 al 10 ottobre prossimi, è in programma un workshop di presentazione del bando, che si terrà l’8 ottobre.

Inoltre, il Segretariato UIA ha organizzato 2 seminari di orientamento rivolti ai potenziali applicant del bando: gli incontri si terranno il 15 ottobre 2019 a Praga e il 5 novembre 2019 a Bruxelles.

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 17/09/2019
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it