mercoledì 23.9.2020
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Azione preparatoria - Amministrazioni locali smart

Titolo

Call for proposals CNECT/2020/3855995 - Preparatory Action: Smart local administration using IoT, AI, VR and Machine Learning tools to get closer and more present to the citizen (Smart local administrations)

Oggetto

Bando per un'azione preparatoria tesa a promuovere l’uso delle tecnologie per agevolare l’accesso dei cittadini alle pubbliche amministrazioni e la loro interazione con le stesse

Fonte

Commissione europea CNECT/2020/3855995

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Sostenere lo sviluppo e la diffusione di soluzioni digitali innovative abilitanti per coinvolgere i cittadini nell’elaborazione delle politiche e nel processo decisionale, nonché la co-creazione e la co-fornitura di servizi pubblici a livello locale.

Azioni

Attraverso l'azione preparatoria la Commissione intende istituire una rete di "laboratori" locali, che collaboreranno tra loro secondo le seguenti modalità:
I laboratori dovranno:
- agire come punto di contatto centrale tra i vari attori della città/municipalità (ad es. Amministrazioni/servizi pubblici locali, cittadini, imprese, ONG, ricercatori, ecc.);
- avviare e animare dibattiti, discussioni e portare avanti ricerche su come promuovere il coinvolgimento civico, l'innovazione sociale e le pratiche partecipative;
- formare gli attori cittadini ai nuovi approcci e tecnologie partecipative, alfabetizzazione ai dati digitali;
- sostenere l'attuazione del principio una tantum (Once-Only principle) a livello locale;
- assieme ad attori di città/municipalità, co-progettare e co-sviluppare soluzioni sostenibili volte a risolvere i problemi o le sfide che si presentano utilizzando soluzioni digitali come IoT (Internet degli oggetti), AI (Intelligenza artificiale), VR (Realtà virtuale) e l'apprendimento automatico (machine learning);
- sviluppare e testare strumenti e metodi digitali per la collaborazione, il pensiero creativo e innovativo tra gli attori della città

La rete collettivamente dovrà:
- mappare e scambiare le migliori pratiche e impegnarsi nell'apprendimento tra pari con altre municipalità;
- stabilire uno o più repository contenenti i risultati, le lezioni apprese e gli outcome;
- fare rete con organizzazioni simili esistenti o in fase di avvio, come laboratori politici, laboratori viventi, poli dell'innovazione digitale;
- identificare e definire problemi o sfide affrontati all'interno delle municipalità che devono essere affrontati in tutti i settori, città e confini e risolti in modo sostenibile (ad esempio in relazione all'impegno dei cittadini nei servizi pubblici digitali ecc.).

Attività ammissibili
- azioni volte alla creazione e al miglioramento di reti e scambi di buone pratiche;
- studi, analisi, mappatura di progetti;
- attività di ricerca;
- sviluppo e test di strumenti;
- progetti di cooperazione;
- conferenze, seminari, workshop, hackathon
- attività di formazione;
- azioni di sensibilizzazione e disseminazione.

Le tecnologie digitali da utilizzare dovrebbero essere basate su soluzioni disponibili sul mercato, che usano tendenze tecnologiche innovative come lo IoT, l'AI, incluso l'apprendimento automatico e la VR.

L'azione dovrebbe attingere ai lavori in corso nel settore, come l'azione innovativa per i servizi pubblici finanziata dal programma ISA2, l'esperienza e le conoscenze acquisite e gli strumenti sviluppati dai progetti di Orizzonte 2020 nell'area del governo digitale/governo aperto/co-creazione, etc.

Beneficiari

I richiedenti devono rientrare in una delle seguenti categorie:
- organizzazioni no profit (privata o pubblica);
- autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali);
- organizzazioni internazionali;
- università;
- istituzioni di istruzione;
- centri di ricerca;
- enti profit;
- PMI;
- società civile;
- persone fisiche (sono ammissibili come parte di un consorzio ma il progetto non può essere coordinato da una persona fisica).

Entità Contributo

Il contributo comunitario può coprire fino al 75% dei costi ammissibili

Modalità e procedura

Le proposte di progetto devono essere presentate da partnership di almeno 5 soggetti ammissibili reciprocamente indipendenti, provenienti da almeno 3 diversi Stati ammissibili.

I progetti devono avere la durata massima i 18 mesi e iniziare fra il 1° gennaio e il 1° febbraio 2021.

La presentazione delle proposte di progetto prevede l’invio fisico del progetto cartaceo, con invio di email ai servizi della Commissione per segnalare l’avvenuta spedizione.

Nella pagina web del bando è disponibile tutta la documentazione del bando, compresi i formulari per la presentazione della proposta progettuale

Scadenza

10/09/2020

Referente

Commissione europea - Mercato unico digitale

Risorse finanziarie disponibili

1.000.000 euro
Saranno finanziati 1/2 progetti

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Norvegia -

Liechtenstein

Islanda -

Indirizzi Utili

Referente: Commissione europea - pagina web del bando
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 27/07/2020
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it