giovedì 28.10.2021
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Programma per il mercato unico - COSME: Iniziativa Alloggi a prezzi accessibili

Titolo

Single Market Programme (SMP COSME) - Call for proposals: Affordable Housing Initiative

Fonte

Commissione europea SMP-COSME-2021-HOUS del 15/7/2021

Note

EISMEA, l’agenzia esecutiva europea per il Consiglio dell’innovazione e le PMI, nel quadro del Programma per il mercato unico – sezione PMI (SMP COSME) ha aperto un bando per l’attuazione dell’Iniziativa per alloggi a prezzi accessibili, che ambisce a realizzare 100 distretti faro di ristrutturazione che fungano da esperienze pilota.

Concretamente intende istituire un Consorzio intersettoriale europeo per gli alloggi a prezzi accessibili che supporterà le PMI, comprese le imprese sociali, nel collaborare con le autorità pubbliche e i fornitori di alloggi (sociali), al fine di attuare progetti di ristrutturazione mirati all'edilizia sociale a prezzi accessibili e al rinnovamento dei quartieri e ad identificare i bisogni e gli sviluppi tecnologici. Il consorzio dovrà inoltre agevolare la collaborazione, il networking, il trasferimento di conoscenze e gli scambi di migliori pratiche.

Il consorzio avrà tre priorità:
1. sostenere i partenariati industriali locali per la realizzazione dei distretti faro;
2. creare un polo di competenze, networking e trasferimento di conoscenze per il rinnovamento dei distretti di edilizia popolare a prezzi accessibili;
3. fornire consulenza per finanziamenti sostenibili, una migliore regolamentazione e standard per la ristrutturazione mirati ai distretti abitativi sociali e a prezzi accessibili.

Attività del consorzio
1. Sensibilizzazione e promozione
2. Organizzare il trasferimento delle conoscenze, il capacity building e le attività di rete per i partenariati industriali locali
3. Facilitare l'accesso a finanziamenti, assistenza finanziaria e tecnica ai partenariati industriali locali per la realizzazione dei 100 distretti faro:
3.1 Informazioni sull'accesso ai finanziamenti
3.2 Assistenza tecnica e capacity building

4. Sviluppare progetti per la replicazione per far nascere distretti faro di successo
5. Diffondere i risultati: progetti e consigli per un finanziamento sostenibile, una migliore regolamentazione e standard

Il consorzio riunirà rappresentanti delle PMI attive nei settori dell'edilizia sociale e delle costruzioni, quali edilizia, elettronica, energie rinnovabili, associazioni e cooperative edilizie, agenzie e aziende di affitti sociali, servizi sociali e sanità, industrie culturali e creative insieme a rappresentanti di enti pubblici, istituzioni finanziarie e/o loro rappresentanti. I partenariati pubblico-privato dovrebbero essere il fulcro del consorzio.
Possono far parte del consorzio anche altri tipi di organizzazioni, come le organizzazioni per supporto per la crescita, oppure centri tecnologici, parchi scientifici, istituti di ricerca, fab lab, centri di innovazione (digitale), centri creativi, fornitori di servizi sociali e architetti riconosciuti, intermediari di PMI e parti interessate dell'economia sociale, associazioni di inquilini e residenti.

Una proposta progettuale deve essere presentata da un consorzio di almeno 5 membri, che devono appartenere alle seguenti categorie giuridiche di soggetti: organizzazioni senza scopo di lucro (private o pubbliche), autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali), università o istituti di istruzione, organizzazioni internazionali, organizzazioni non governative, organizzazioni ombrello europee, organizzazioni di sostegno alle imprese, centri di ricerca, enti a scopo di lucro.

Ogni partner del consorzio deve avere membri stabiliti in e/o rappresentare almeno 18 diversi paesi ammissibili; fanno eccezione istituzioni finanziarie, rappresentanti di istituzioni finanziarie, investitori e fondi di investimento, che devono avere membri stabiliti e/o rappresentare e/o operare in almeno 5 diversi paesi ammissibili.

All'interno del consorzio devono esserci competenze in materia di politiche abitative, inclusi alloggi sociali, progettazione, progetti finanziari per la fornitura e ristrutturazione di alloggi e ristrutturazione edilizia; almeno un partner deve avere membri che operano nel settore dell'edilizia sociale e almeno un partner deve avere membri che operano nel settore delle costruzioni; almeno uno deve avere membri che operano nel settore delle energie rinnovabili, con un'esperienza nella produzione di energia accessibile, verde e partecipata. Almeno un partner deve avere membri che sono autorità pubbliche, comprese città, cittadine e periferie e unità amministrative locali nelle aree rurali. All’interno del consorzio deve esserci almeno un istituto finanziario o un rappresentante di istituti finanziari. Sarà considerato valore aggiunto del consorzio la partecipazione allo stesso di organizzazioni che hanno membri che sono associazioni globali, nazionali, regionali, locali di inquilini, proprietari di case, singoli proprietari privati e/o comproprietari di inquilini.

Il budget complessivo del bando ammonta a 1.200.000 euro, che andranno a finanziare un solo consorzio.

Scadenza: 20/10/2021

Per maggiori dettagli si rimanda al testo della call, presente assieme a tutta la documentazione per la preparazione di una proposta progettuale, sulla pagina del bando sul portale Funding & tender della Commissione




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 30/07/2021
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it