giovedì 28.10.2021
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Meccanismo per collegare l'Europa - Studi e opere per progetti di infrastrutture energetiche

Titolo

Connecting Europe Facility (CEF) -Call for proposals: CEF 2 Energy - Projects of Common Interest

Fonte

Commissione europea CEF-E-2021-PCI del 7/9/2021

Note

Nel quadro del Meccanismo per collegare l'Europa 2021-2027 la Commissione europea, attraverso l'Agenzia esecutiva CINEA, ha lanciato il primo invito a presentare proposte, relativo a progetti chiave di infrastrutture energetiche transfrontaliere dell'UE inclusi nell'elenco dei progetti di interesse comune (PIC) dell’UE.

Il bando presenta due topic distinti:

1.  CEF-E-2021-PCI- STUDIES
Progetti per studi che contribuiscono alla realizzazione di un PIC. Comprendono le attività necessarie per preparare l'implementazione del PIC, come studi preparatori, di mappatura, di fattibilità, di valutazione, di test e di convalida, anche sotto forma di software, e qualsiasi altra misura di supporto tecnico, inclusa l'azione preventiva per definire e sviluppare un PIC e decidere sul suo finanziamento, come la ricognizione dei siti interessati e la preparazione del pacchetto finanziario.
Possono beneficiare di una sovvenzione solo i progetti per studi o lavori che contribuiscono ai PIC individuati nel regolamento delegato della Commissione 2020/389, che aggiorna per la quarta volta l’elenco dei PIC contenuti nel Regolamento n. 347/2013 sugli orientamenti per le infrastrutture energetiche transeuropee (regolamento TEN-E)

2.  CEF-E-2021-PCI- WORKS
Progetti per opere che contribuiscono alla realizzazione di un PIC. Le opere comprendono l'acquisto, la fornitura e il dispiegamento di componenti, sistemi e servizi, compreso il software, attività di sviluppo, costruzione e installazione relative a un PIC, l'accettazione di installazioni e il lancio di un PIC.
Possono beneficiare di una sovvenzione solo i progetti per studi o lavori che contribuiscono ai PIC individuati nel regolamento delegato della Commissione 2020/389 (che aggiorna per la quarta volta l’elenco dei PIC contenuti nel Regolamento n. 347/2013), ad eccezione dei PIC di stoccaggio dell'energia elettrica mediante pompaggio idroelettrico, che possono beneficiare di sovvenzioni a determinate condizioni.

Entrambi i topic sostengono l’attuazione dei PIC nel quadro della diffusione delle reti transeuropee nel settore dell'energia: come previsto dal Regolamento (UE) 347/2013, i PIC devono contribuire ad almeno una delle priorità dei corridoi e delle aree prioritari delle infrastrutture energetiche.

Conformemente al regolamento istitutivo del Meccanismo per collegarel'Europa, sarà data particolare attenzione ai PIC (e azioni connesse) finalizzati a promuovere l’ulteriore integrazione del mercato interno dell’energia, porre fine all’isolamento energetico ed eliminare le strozzature delle interconnessioni elettriche, nonché ai progetti che contribuiscono al conseguimento dell’obiettivo di interconnessione di almeno il 10% entro il 2020 e il 15% entro il 2030, e a quelli che contribuiscono alla sincronizzazione dei sistemi elettrici all’interno delle reti dell’Ue.

Priorità: PIC che contribuiscono alla decarbonizzazione dell’economia.

Budget: 785 milioni di euro

Scadenza: 19/10/2021

Il testo del bando e la documentazione per presentare una proposta di progetto è disponibile, specifica per topic, sulla pagina web del bando sul portale Funding and tender della Commissione europea.

Una giornata informativa su questo bando è in programma il prossimo 14 settembre, organizzata dall’Agenzia esecutiva CINEA.

Indirizzi Utili

Referente: CINEA - Pagina web del bando
Sito Web
Referente: Portale Funding and tender - Documentazione di riferimento per i due topic
Sito Web



Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 08/09/2021
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it