domenica 19.08.2018
Europa Facile > Scheda News

Scheda News


Anno del patrimonio culturale, dal bando di Europa Creativa 5 progetti italiani selezionati con successo

Sono 5 i progetti italiani che sono stati selezionati per il finanziamento a seguito del bando di “Europa Creativa” dedicato all’Anno europeo del patrimonio culturale, lanciato dalla Commissione europea a settembre 2017 con scadenza a novembre 2017. Il bando metteva a disposizione 5 milioni di euro per finanziare progetti di cooperazione realizzati da una partnership di almeno 3 soggetti di 3 diversi Paesi. Per questi progetti il cofinanziamento Ue poteva coprire fino al 60% dei costi totali eleggibili per un massimo di 200mila euro.

A conclusione della procedura di valutazione la Commissione Ue ha scelto di finanziare complessivamente 29 progetti (su un totale di 77 proposte presentate). Di questi i 5 italiani sono:

- il progetto “Textile Heritage Inspiring Creatives” presentato dalla Fondazione Museo del Tessuto di Prato, che riceverà dall’UE 198mila euro;

- il progetto “LEGENDS ON CIRCULAR RUINS-  archaeological sites + performing arts + communities” promosso Società Cooperativa Eufonia e che otterrà 200mila euro di finanziamento UE;

- il progetto “STORE THE FUTURE - Artists, memoirs and civil rights for Europe in third Millennium” presentato dall’Archivio Diaristico Nazionale e sostenuto dall’UE con poco di 112mila euro;

- il progetto “Roots and roads: traditional heritage stories to connect contemporary European audiences” presentato dall’Associazione culturale Raccontamiunastoria e a cui andranno 60mila euro;

- il progetto “Food is Culture” capofilato dall’Associazione Slow Food e che riceverà circa 198mila euro.

Gli esiti della valutazione fanno emergere anche che l’Italia è al primo posto per numero di progetti selezionati con successo (5), seguita da Francia e Belgio (4 ciascuno), Serbia (3), Spagna, Paesi Bassi e Grecia (2), Danimarca, Finlandia, Norvegia, Ungheria, Portogallo, Slovenia e Regno Unito (1). Va precisato tuttavia che l'Italia è il Paese che ha presentato il maggior numero di proposte (12 in totale).

Per tutti i dettagli sull’esito della procedura di valutazione: pagina web



Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 06.06.2018
Strumenti personali

EuropaFacile รจ realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it