domenica 21.04.2019
Europa Facile > Scheda News

Scheda News


Pubblicata la Relazione annuale 2017 Erasmus+: un altro anno record per il programma

La Commissione europea ha pubblicato la sua Relazione annuale 2017 su Erasmus+ che conferma il crescente successo e il ruolo di primo piano del programma dell’UE a sostegno dell’istruzione, formazione, gioventù e sport.

Nel 2017 l'UE ha investito in Erasmus+ la cifra record di 2,6 miliardi di euro, con un aumento del 13% rispetto al 2016. Grazie a tali investimenti, il numero di opportunità offerte ai giovani è oggi più elevato che mai. In base ai dati pubblicati, Erasmus+ rimane sulla buona strada per conseguire l'obiettivo di sostenere il 3,7% dei giovani dell'UE tra il 2014 e il 2020. La Relazione sottolinea, inoltre, che il programma sta diventando più accessibile per le persone provenienti da contesti svantaggiati nonché per le organizzazioni più piccole.

Nel 2017 Erasmus+ ha fornito sostegno a un numero record di persone - circa 800.000 - permettendo loro di studiare, seguire una formazione o fare volontariato all'estero, con un aumento del 10% rispetto al 2016. Inoltre, il programma ha finanziato la cooperazione tra enti di istruzione, organizzazioni giovanili e imprese. In totale, 84.700 organizzazioni hanno partecipato a 22.400 progetti. Durante l'anno accademico 2016/2017 il programma ha consentito a più di 400.000 studenti universitari, tirocinanti e membri del personale di trascorrere un periodo di apprendimento o di insegnamento all'estero.

La Relazione annuale dimostra ancora una volta che Erasmus+ è ben più che un programma rivolto agli studenti universitari ed al personale accademico. L'UE ha continuato a mettere a disposizione corsi di formazione professionale per i discenti e il personale (160.000 persone), per i giovani e i giovani lavoratori (158.000) e per il personale del settore dell'istruzione per gli adulti (6.400). Tra i beneficiari dei progetti di cooperazione vanno anche annoverati i docenti e il personale scolastico (47.000) e i loro alunni (110.000). Ma non solo. Oltre alla Settimana europea dello sport, il programma ha finanziato 162 progetti a cui hanno partecipato 930 organizzazioni sportive, compresi dieci eventi sportivi senza scopo di lucro.

Erasmus+ sta diventando poi sempre più accessibile, offrendo maggiori opportunità e stanziando finanziamenti supplementari per i partecipanti provenienti da contesti socioeconomici svantaggiati. Nel 2017 quasi 21.000 studenti e membri del personale svantaggiati hanno partecipato alle attività di mobilità Erasmus+ nel settore dell'istruzione superiore. Il numero totale di partecipanti svantaggiati nel campo dell'istruzione superiore è salito così ad oltre 67.500 dal 2014, tra i quali quasi 2.000 partecipanti con esigenze speciali.

Inoltre nel 2017 il programma si è ulteriormente evoluto al fine di integrare le priorità strategiche dell'UE per le competenze digitali nei settori dell'istruzione, formazione e gioventù, anche attraverso programmi di studio e metodi di insegnamento innovativi. Ad esempio, la nuova applicazione mobile di Erasmus+ è stata scaricata ed installata oltre 55.000 volte a partire dal suo lancio a metà del 2017 e più di 380.000 persone hanno beneficiato di una formazione linguistica online dal 2014, tra cui quasi 5.500 rifugiati arrivati recentemente.

Leggi il comunicato stampa integrale

Relazione annuale 2017 Erasmus+, Allegati statistici, schede informative per Paese



Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 28.01.2019
Strumenti personali

EuropaFacile รจ realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it