domenica 17.11.2019
Europa Facile > Scheda News

Scheda News


Bilancio UE 2021-2027: è tempo di decidere

In vista della riunione del Consiglio europeo del 17-18 ottobre 2019, la Commissione europea esorta i capi di Stato o di governo dell'UE a indicare la direzione politica e imprimere nuovo slancio ai negoziati per raggiungere entro l'anno di un accordo sul bilancio a lungo termine dell'UE per il periodo 2021-2027.

Con una Comunicazione presentata il 9 ottobre la Commissione europea rivela i principali punti che, se si vuole giungere a un accordo in tempi brevi, implicano un esame da parte dei leader dell'UE e un'indicazione chiara della direzione da seguire. Si tratta di:

- l'ammontare delle risorse finanziarie complessive necessarie per attuare le priorità comuni dell'Unione;
- un bilancio moderno che ponga nel giusto equilibrio le politiche e s'imperni saldamente sul valore aggiunto europeo;
- un approccio più trasparente al finanziamento del bilancio dell'UE, con l'introduzione di nuove fonti di entrate per sostenere le priorità e alleviare l'onere che grava sui contributi nazionali;
- una maggiore coerenza politica grazie a un legame più saldo tra finanziamenti e priorità politiche e al potenziamento degli strumenti di tutela del bilancio dell'UE.

A maggio e giugno del 2018 la Commissione europea ha presentato una proposta di bilancio a lungo termine nuovo e moderno, rigorosamente orientato alle priorità dell'Unione, corredandola delle proposte legislative per i 37 programmi settoriali. Partendo da questa base, sia il Parlamento europeo che il Consiglio hanno già fatto molto. Sono stati compiuti progressi sul quadro complessivo e su molte delle proposte settoriali.

Tuttavia occorre fare di più. Via via che i negoziati si avvicinano al momento della verità si fa più pressante la necessità di una direzione strategica da parte dei leader UE che permetta l'avvio puntuale dei nuovi programmi il 1º gennaio 2021.

Günther H. Oettinger, commissario responsabile per il Bilancio e le Risorse umane, ha dichiarato: "La primavera dello scorso anno la Commissione ha presentato una proposta di prossimo bilancio a lungo termine dell'UE che tutti hanno salutato come punto di partenza solido per i negoziati. A distanza di 16 mesi i lavori hanno compiuto progressi ma il tempo comincia a stringere. È indispensabile ora che ognuno si adoperi per raggiungere un compromesso. Dobbiamo riversare tutte le energie nella dirittura d'arrivo: in questo momento di grandi sfide l'Europa non può permettersi ritardi nel bilancio a lungo termine. I cittadini europei aspettano risultati: è il momento di assumersene la responsabilità. È il momento di decidere".

Leggi il comunicato stampa integrale



Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 11.10.2019
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it