venerdì 04.12.2020
Europa Facile > Scheda News

Scheda News


Commissione europea: presentato il programma di lavoro 2021

Ogni anno la Commissione europea adotta un programma di lavoro in cui vengono indicate le azioni che prevede di realizzare nei dodici mesi successivi.  Il 19 ottobre la Commissione ha presentato il programma di lavoro per il 2021, che punta a rendere l'Europa più sana, più equa e più prospera, accelerando nel contempo la sua trasformazione a lungo termine verso un'economia più verde e pronta per l'era digitale.

Il programma di lavoro 2021 prevede nuove iniziative legislative per attuare le sei ambiziose priorità degli orientamenti politici della presidente von der Leyen e dà seguito al suo discorso sullo stato dell'Unione pronunciato lo scorso 16 settembre. Il programma di lavoro è inoltre strettamente correlato al piano per la ripresa dell'Europa.

Come riportato dal comunicato stampa diffuso dalla Commissione, ecco cosa verrà fatto nei prossimi mesi per tradurre in risultati concreti le priorità politiche dell'UE:

- Un Green Deal europeo: per realizzare un'Europa climaticamente neutra entro il 2050, la Commissione presenterà il pacchetto di misure "pronti per il 55%", per ridurre le emissioni di almeno il 55% entro il 2030. Ciò riguarderà settori strategici ad ampio raggio, dalle energie rinnovabili all'efficienza energetica in primo luogo, alla prestazione energetica nell'edilizia, nonché l'utilizzo del suolo, la tassazione energetica, la condivisione degli sforzi e lo scambio di quote di emissione. Inoltre, la Commissione proporrà misure per attuare il piano d'azione europeo per l'economia circolare, la strategia dell'UE sulla biodiversità e la strategia "dal produttore al consumatore".

- Un'Europa pronta per l’era digitale: la Commissione presenterà una tabella di marcia con obiettivi digitali per il 2030 chiaramente definiti in ambiti come la connettività, le competenze e i servizi pubblici digitali. L'accento sarà posto sul diritto alla riservatezza e alla connettività, sulla libertà di espressione, sulla libera circolazione dei dati e sulla sicurezza informatica. Proporrà un sistema europeo di identificazione elettronica e anche un aggiornamento della strategia industriale per l'Europa per tener conto dell'impatto del coronavirus, nonché una proposta per migliorare le condizioni di lavoro dei lavoratori delle piattaforme digitali.

- Un'economia al servizio delle persone: per garantire che la crisi sanitaria ed economica non si trasformi in crisi sociale, la Commissione presenterà un ambizioso piano d'azione per attuare pienamente il Pilastro europeo dei diritti sociali e fare in modo che nessuno sia lasciato indietro nella ripresa dell'Europa. Presenterà inoltre una nuova garanzia europea per l'infanzia per assicurare l'accesso a servizi di base come la sanità e l'istruzione a tutti i bambini. Per sostenere le nostre economie e rafforzare l'Unione economica e monetaria, rivedrà il quadro per gestire i fallimenti bancari dell'UE, adotterà misure per stimolare gli investimenti transfrontalieri nell'UE e intensificherà la lotta contro il riciclaggio di denaro.

- Un'Europa più forte nel mondo: la Commissione farà in modo che l'Europa svolga il suo ruolo vitale nel mondo anche guidando la risposta mondiale per garantire un vaccino sicuro e accessibile a tutti. Proporrà una Comunicazione congiunta sul rafforzamento del contributo dell'UE a un multilateralismo basato su regole e un partenariato rinnovato con il vicinato meridionale. Presenterà inoltre un nuovo approccio strategico a sostegno del disarmo e una Comunicazione sull'aiuto umanitario dell'UE, che esaminerà nuove modalità di collaborazione con i nostri partner e altri donatori.

- Promozione dello stile di vita europeo: di fronte alla pandemia di COVID-19, la Commissione proporrà di costruire un'Unione sanitaria europea più forte, in particolare consolidando il ruolo delle agenzie esistenti e istituendo una nuova agenzia biomedica di ricerca e sviluppo avanzati. Per preservarne e migliorarne il funzionamento, sarà presentata una nuova strategia per il futuro di Schengen. Sarà dato seguito al nuovo Patto sulla migrazione e l'asilo mediante una serie di proposte di misure in materia di migrazione legale, tra cui un pacchetto "talenti e competenze". La Commissione presenterà inoltre una strategia globale di lotta contro l'antisemitismo.

- Un nuovo slancio per la democrazia europea: per costruire un'Unione dell'uguaglianza, la Commissione presenterà nuove strategie sui diritti dei minori e delle persone con disabilità, nonché una proposta per combattere la violenza di genere. Proporrà inoltre di ampliare l'elenco degli euro-reati per includervi tutte le forme di reati generati dall'odio e di incitamento all'odio e adotterà misure per proteggere i giornalisti e la società civile contro l'abuso dei processi. Una visione a lungo termine per le zone rurali proporrà azioni volte a sfruttare appieno il potenziale di queste regioni.

Per preparare il programma di lavoro la Commissione ha strettamente collaborato con il Parlamento europeo, gli Stati membri e i comitati consultivi dell’UE. Le tre principali istituzioni UE - Commissione, Parlamento europeo e Consiglio - avvieranno ora un dibattito per stabilire un elenco di priorità comuni su cui agire rapidamente.

Il programma di lavoro adottato è corredato da una serie di allegati: in particolare, l'allegato 1 riporta l’elenco completo degli obiettivi strategici riferiti a queste sei priorità ambiziose con l’indicazione di tutte le nuove iniziative corrispondenti che verranno attuate.

Programma di lavoro 2021 della Commissione UE (documenti al momento non disponibili in italiano)



Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 22.10.2020
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it