RER
EUROLETTERA
Eurolettera n. 5/2019 - novembre
Programma per la promozione dei prodotti agricoli UE: anticipazioni sui bandi 2020

Il programma per la promozione dei prodotti agroalimentari sostiene azioni di promozione dei prodotti agricoli, da svolgersi sul territorio UE o al di fuori, con l’obiettivo di migliorare la competitività della nostra agricoltura aumentando il grado di conoscenza dei consumatori riguardo ai pregi dei prodotti agricoli dell'Unione e dei loro metodi di produzione e rafforzando la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità istituiti (DOP IGP, etc). In questo modo dovrebbe aumentare il loro consumo e migliorare la loro immagine, tanto all’interno quanto all’esterno dell’Unione, e dovrebbero migliorare anche le conoscenze dei consumatori sulla qualità dei prodotti autentici rispetto ai prodotti di imitazione e contraffatti, grazie a una migliore conoscenza dei simboli, delle diciture e delle abbreviazioni che attestano la partecipazione a detti regimi di qualità.

Mentre sono stati da poco approvati i progetti finanziati dal bando 2019, la Commissione europea ha reso disponibile il Workprogramme 2020, con il contenuto dei bandi per il prossimo anno, che saranno pubblicati a fine gennaio 2020: il budget complessivo sarà di 200,9 milioni di euro, dei quali oltre la metà (118 milioni di euro) destinati a campagne rivolte a mercati extra UE con un potenziale di crescita elevato, come Canada, Cina, Giappone, Corea, Messico e Stati Uniti. Le campagne potranno riguardare prodotti lattiero-caseari e formaggi, vini, olive da tavola e olio d'oliva e dovranno proporsi di migliorare la competitività e il consumo dei prodotti agroalimentari dell'UE, aumentare il loro profilo e la loro quota di mercato in tali paesi.

Come negli anni passati, i bandi saranno due distinti, uno per i programmi semplici (che possono essere presentati da una organizzazione o da più organizzazioni riunite in un partenariato, tutte dello stesso Stato membro) e uno per i programmi multipli (che devono essere presentati da almeno due organizzazioni provenienti da Stati membri diversi o da una o più organizzazioni europee); entrambi i tipi di programmi possono riguardare azioni nel mercato interno o nei Paesi terzi secondo le seguenti priorità:

PROGRAMMI SEMPLICI
Stanziamento: 100 milioni di euro
Mercato interno
Tema 1
: Programmi di informazione e di promozione volti a rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione, compresi i metodi di produzione biologica e il logo dei prodotti caratteristici delle Regioni ultraperiferiche dell’UE.
Budget indicativo: 12.000.000 euro

Tema 2: Programmi di informazione e di promozione volti a mettere in evidenza le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Ue e le caratteristiche dei prodotti agroalimentari europei e dei regimi di qualità.
Budget indicativo: 8.000.000 euro

Paesi Terzi
Programmi di informazione e di promozione destinati a uno o più dei seguenti paesi:
Tema 3: Cina (compresi Hong Kong e Macao), Giappone, Corea del Sud, Taiwan, regione del sud-est asiatico o Asia meridionale
Budget indicativo: 27.500.000 euro

Tema 4: Canada, Stati Uniti, Messico
Budget indicativo: 20.000.000 euro

Tema 5: altre zone geografiche
Budget indicativo: 22.500.000 euro

Tema 6: qualsiasi Paese terzo su carni bovine o di vitello
Budget indicativo: 5.000.000 euro

 

PROGRAMMI MULTIPLI
Stanziamento: 91,4 milioni di euro
Mercato Interno

Tema A: Programmi di informazione e di promozione destinati a rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione oppure programmi di informazione e di promozione destinati a mettere in evidenza le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione e le caratteristiche dei prodotti agroalimentari e dei regimi di qualità compresi i metodi di produzione biologica e il logo dei prodotti caratteristici delle Regioni ultraperiferiche dell’UE.
Budget indicativo: 35.000.000 euro

Tema B: Programmi di informazione e di promozione che mirano ad aumentare il consumo di frutta e verdura fresca nel contesto di abitudini alimentari corrette ed equilibrate
Budget indicativo: 8.000.000 euro

Paesi Terzi
Tema C: Programmi di informazione e di promozione destinati a qualsiasi paese terzo
Budget indicativo: 43.400.000 euro

Una riserva di 5 milioni di euro per ciascun tipo di programma viene destinata a misure da realizzare nel caso in cui si verifichino azioni significative di disturbo del mercato, perdita di fiducia dei consumatori o altri problemi specifici (nel caso in cui non si verifichino le condizioni che le richiedano, queste risorse saranno ri-assegnate alle due categorie di programmi).

Ulteriori 9,5 milioni di euro del programma sono riservati ad iniziative realizzate dalla Commissione europea che procederà poi alla selezione di soggetti ai quali affidarle.  Queste iniziative comprendono attività come campagne di comunicazione nei paesi terzi, compresa la partecipazione con un padiglione alle principali fiere del settore agroalimentare nei paesi terzi, l’organizzazione di visite di delegazioni di imprese nei paesi terzi, seminari, la fornitura di servizi di supporto tecnico e l’organizzazione di campagne in caso di gravi perturbazioni del mercato, perdita di fiducia dei consumatori o altri problemi specifici, lo sviluppo di strumenti di comunicazione, la comunicazione sulla politica di promozione dell'UE e relativa valutazione. Per queste iniziative saranno stanziati ulteriori 17,2 milioni di euro provenienti dai programmi di promozione multipli del 2019 come sostegno supplementare per formaggi e burro, olio d'oliva e olive da tavola in un mercato globale difficile.




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 27/11/2019