martedì 2.6.2020
Europa Facile  > Scheda Programma

Scheda Programma


Proposta di Regolamento relativo al programma per il cambiamento e l`innovazione sociale (2014-2020)

Titolo

Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo a un programma dell`Unione europea per il cambiamento e l`innovazione sociale

Oggetto

Programma dell`UE per il cambiamento e l’innovazione sociale (2014-2020).

Nota: L’iter legislativo per l’approvazione di questo programma è attualmente in corso. La presente scheda informativa si basa sulla proposta legislativa presentata dalla Commissione UE il 6 ottobre 2011; pertanto, a seguito dell’adozione definitiva del programma, potrebbe subire modifiche.

Update giugno 2013: a seguito degli sviluppi dell`iter legislativo il nome del programma è stato cambiato in programma per l`Occupazione e l`Innovazione Sociale (EaSI).

Update dell`11/12/2013: L’iter legislativo per l’approvazione di questo programma è giunto a conclusione. Dopo l`assenso del Parlamento europeo, il 5 dicembre anche il Consiglio dell’UE ha approvato "EaSI", che sarà quindi pienamente operativo dal 1° gennaio 2014. Una scheda aggiornata sul programma sarà disponibile dopo la pubblicazione ufficiale del Regolamento istitutivo.

Fonte

COM (2011) 609 def. del 6/10/2011

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Il programma contribuisce all’attuazione della strategia Europa 2020 sostenendo finanziariamente la realizzazione degli obiettivi dell`UE nei settori dell`occupazione e degli affari sociali. In particolare, il programma mira a perseguire i seguenti obiettivi generali:
- rafforzare l`adesione agli obiettivi dell`UE nei settori occupazionale e sociale da parte dei principali attori politici a livello europeo e nazionale e delle parti interessate;
- sostenere lo sviluppo di sistemi di protezione sociale e mercati del lavoro adeguati, accessibili ed efficienti e facilitare le riforme;
- modernizzare la legislazione europea e favorire l`applicazione efficace della normativa UE sulle condizioni di lavoro;
- promuovere la mobilità geografica dei lavoratori e accrescere le opportunità di impiego, creando mercati del lavoro aperti e accessibili a tutti;
- promuovere l`occupazione e l`inclusione sociale, migliorando l`accessibilità al microcredito per i gruppi vulnerabili e le microimprese e facilitando l`accesso ai finanziamenti per le imprese sociali.

Azioni

Il programma è articolato in tre assi distinti ma complementari che riuniscono in un unico quadro di finanziamento tre strumenti già operativi nel periodo 2007-2013, ossia il programma Progress, EURES e lo strumento Progress di microfinanza:


1) ASSE PROGRESS
Sostiene lo sviluppo, l`attuazione, il monitoraggio e la valutazione della politica occupazionale e sociale e della legislazione in materia di condizioni di lavoro dell’UE e promuove l`elaborazione politica e l`innovazione in collaborazione con le parti sociali, le organizzazioni della società civile e altre parti interessate.
Diversamente dal programma Progress, questo asse non include le componenti “Parità di genere” e “Diversità e lotta contro la discriminazione”, che saranno invece incorporate nel nuovo programma "Diritti e Cittadinanza" (2014-2020).

▫ Obiettivi specifici:
- sviluppare e diffondere conoscenze analitiche comparative di elevata qualità sulla politica occupazionale e sociale dell’UE e sulla sua legislazione in materia di condizioni di lavoro;
- agevolare lo scambio di informazioni, l`apprendimento reciproco e il dialogo sulla politica occupazionale e sociale e sulla legislazione in materia di condizioni di lavoro dell`UE, per assistere gli Stati membri e gli altri Paesi partecipanti nell`elaborazione delle loro politiche e nell`applicazione della normativa europea;
- sostenere finanziariamente la sperimentazione di riforme della politica sociale e del mercato del lavoro da parte dei responsabili politici e rafforzare la loro capacità di progettare e attuare forme di sperimentazione sociale;
- sostenere lo sviluppo di capacità delle organizzazioni europee e nazionali riguardo all’attuazione della politica occupazionale e sociale dell’UE e della sua legislazione in materia di condizioni di lavoro.

▫ Beneficiari: autorità nazionali, regionali e locali; servizi dell`impiego; organismi specializzati previsti dalla normativa UE; parti sociali; ONG; università e istituti di ricerca; esperti in valutazione e valutazione d`impatto; istituti nazionali di statistica; organi di informazione.

▫ Paesi ammissibili: Stati UE, Paesi EFTA/SEE, Paesi candidati e potenziali candidati.


2) ASSE EURES
Sostiene le attività svolte dalla rete EURES per promuovere la mobilità geografica dei lavoratori e la trasparenza del mercato del lavoro.

▫ Obiettivi specifici:
- assicurare la trasparenza delle informazioni relative a domande e offerte di lavoro, utilizzando per il loro scambio e la loro diffusione a livello transnazionale, interregionale e transfrontaliero moduli standard di interoperabilità;
- sviluppare servizi di assunzione e collocamento dei lavoratori rendendo possibile l`intermediazione tra offerta e domanda di lavoro a livello europeo, compresi anche programmi di mobilità mirati a far fronte a carenze di risorse umane in determinati settori del mercato del lavoro e/o ad aiutare specifiche categorie di lavoratori, come i giovani.

▫ Beneficiari: organismi e istituzioni, pubblici e privati, che soddisfano le condizioni per la partecipazione alla rete EURES definite nella Decisione 2003/8/CE, in particolare autorità nazionali, regionali e locali; servizi per l’impiego; organizzazioni delle parti sociali e di altre parti interessate.

▫ Paesi ammissibili: Stati UE, Paesi EFTA.


3) ASSE MICROFINANZA e IMPRENDITORIA SOCIALE
Favorisce l`accesso ai finanziamenti per gli imprenditori, in particolare per quelli più lontani dal mercato del lavoro o che hanno difficoltà ad accedere al mercato del credito tradizionale, e per le imprese sociali.

▫ Obiettivi specifici:
- migliorare l’accesso al microcredito e accrescerne la disponibilità per:(a) disoccupati, persone a rischio di disoccupazione o che incontrano difficoltà a entrare o rientrare nel mercato del lavoro, persone a rischio di esclusione sociale e persone vulnerabili che non riescono ad accedere al mercato del credito tradizionale e desiderano avviare o sviluppare una microimpresa;(b) microimprese, in particolare quelle che occupano persone di cui alla lettera (a);
- sviluppare le capacità istituzionali per i fornitori di microcredito;
- sostenere lo sviluppo delle imprese sociali, in particolare facilitandone l’accesso ai finanziamenti.

▫ Beneficiari: possono partecipare all’asse organismi pubblici e privati, a livello nazionale, regionale o locale, che forniscono a) microcredito a persone e microimprese, b) finanziamenti per imprese sociali.

▫ Paesi ammissibili: Stati UE, Paesi EFTA/SEE, Paesi candidati e potenziali candidati.


Il programma finanzia le seguenti tipologie di azioni (diverse a seconda dell’asse):
1. Attività analitiche:
- raccolta di dati e statistiche, sviluppo di metodologie comuni, indicatori;
- studi, analisi, indagini;
- valutazioni e analisi di impatto;
- monitoraggio e valutazione del recepimento e dell`applicazione della legislazione dell’UE;
- preparazione e attuazione della sperimentazione sociale come metodo per testare soluzioni innovative in vista della loro applicazione su più ampia scala;
- diffusione dei risultati di queste attività analitiche.

2. Attività di apprendimento reciproco, sensibilizzazione e diffusione:
- scambio e diffusione di buone prassi, approcci ed esperienze innovativi, peer review, benchmarking e apprendimento reciproco a livello europeo;
- organizzazione di eventi/conferenze/seminari da parte della presidenza del Consiglio dell`UE;
- formazione di attori giuridici e politici e di consulenti EURES;
- redazione e pubblicazione di guide, rapporti e materiale didattico;
- attività di informazione e comunicazione;
- sviluppo e manutenzione di sistemi di informativi per lo scambio e la diffusione di informazioni sulla politica e sulla legislazione dell`UE e sul mercato del lavoro.

3. Sostegno ai principali operatori:
- contributo alle spese di funzionamento delle principali reti dell`UE le cui attività sono connesse all`attuazione degli obiettivi dell’ asse “Progress”;
- sviluppo delle capacità delle amministrazioni nazionali e dei servizi specializzati responsabili della promozione della mobilità geografica, nonché degli operatori del microcredito;
- organizzazione di gruppi di lavoro, composti da rappresentanti nazionali, per monitorare l`applicazione del diritto comunitario;
- creazione di reti e cooperazione tra organismi specializzati, autorità nazionali, regionali e locali e servizi per l’impiego a livello europeo;
- finanziamento di osservatori a livello europeo;
- scambio di personale fra amministrazioni nazionali.

4. Azioni dirette a promuovere la mobilità delle persone nell`UE, in particolare sviluppo di una piattaforma digitale multilingue per l`intermediazione dell`offerta e della domanda di lavoro e programmi mirati di mobilità per rispondere all`offerta di lavoro dove sono state individuate carenze del mercato del lavoro e/o per aiutare gruppi specifici di lavoratori, come i giovani.

5. Sostegno alla microfinanza e alle imprese sociali attraverso specifici strumenti finanziari e sovvenzioni per i quali la Commissione UE può concludere accordi con istituzioni finanziarie internazionali, in particolare con la BEI e il FEI.

Scadenza

Il programma sarà operativo per il periodo 1/1/2014 -31/12/2020.

Risorse finanziarie disponibili

958, 19 milioni di euro, così ripartiti:
- il 60% all`asse Progress, di cui almeno il 17% per la promozione della sperimentazione sociale;
- il 15% all`asse EURES;
- il 20% all`asse Microfinanza e imprenditoria sociale.
Il restante 5% sarà ripartito annualmente tra gli assi in funzione delle priorità politiche

Aree Geografiche

Paesi specifici/Regioni specifiche - Come specificato nella scheda

Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 28/10/2011


Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it