venerdì 29.10.2021
Europa Facile  > Scheda Programma

Scheda Programma


ERASMUS+ 2021-2027

Titolo

Regolamento (UE) 2021/817 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 maggio 2021 che istituisce Erasmus+: il programma dell’Unione per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport e che abroga il regolamento (UE) n. 1288/2013

Oggetto

Erasmus+ - Programma dell’UE per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2021-2027).

Il programma subentra al precedente Erasmus+ che è stato operativo per il periodo 2014-2020.

Fonte

GUCE/GUUE L 189/1 del 28/5/2021

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Sostenere lo sviluppo formativo, professionale e personale degli individui nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, in Europa e nel mondo, contribuendo in questo modo alla crescita sostenibile, all’occupazione e alla coesione sociale, così come alla promozione dell’innovazione e al rafforzamento dell’identità europea.

Erasmus+ contribuisce alla creazione di uno Spazio europeo dell’istruzione, a sostenere la cooperazione strategica europea in materia di istruzione e formazione, a promuovere la cooperazione nel quadro della strategia UE per la gioventù 2019-2027 e a sviluppare la dimensione europea dello sport.

Azioni

Il programma interviene su 3 settori - ISTRUZIONE e FORMAZIONE, GIOVENTU’, SPORT – ed è strutturato attorno a 3 Azioni chiave e un’Azione specifica Jean Monnet.


AZIONE CHIAVE 1 - MOBILITÀ AI FINI DELL'APPRENDIMENTO
Nell’ambito di questa Azione chiave vengono sostenute le seguenti azioni:

Settore Istruzione e Formazione
- mobilità degli studenti e del personale dell'istruzione superiore
- mobilità dei discenti e del personale dell'istruzione e formazione professionale
- mobilità degli alunni e del personale della scuola
- mobilità del personale dell'istruzione degli adulti

Settore Gioventù
- mobilità dei giovani
- attività di partecipazione dei giovani
- iniziativa DiscoverEU
- mobilità degli animatori socioeducativi

Settore Sport
- mobilità degli allenatori e del personale sportivo


AZIONE CHIAVE 2 - COOPERAZIONE TRA ORGANIZZAZIONI E ISTITUTI
Nell’ambito di questa Azione chiave vengono sostenute le seguenti azioni:

Settore Istruzione e Formazione
- partenariati per la cooperazione e lo scambio di pratiche, compresi i partenariati di piccola scala specificamente concepiti per promuovere un accesso più ampio e inclusivo al programma
- partenariati per l'eccellenza, tra cui alleanze di Università europee, piattaforme di Centri di eccellenza professionale e Master congiunti Erasmus Mundus
- partenariati per l'innovazione, ovvero alleanze per l'innovazione, volte a rafforzare la capacità di innovazione dell'Europa attraverso la cooperazione tra i settori dell'istruzione e formazione, delle imprese e della ricerca, e progetti che promuovono l'innovazione, la  creatività, la  partecipazione digitale, l'imprenditorialità sociale nei settori dell'istruzione e della formazione
- piattaforme online e strumenti per la cooperazione virtuale, compresi i servizi di supporto per eTwinning e per la piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa, e strumenti volti a facilitare la mobilità ai fini dell’apprendimento

Settore Gioventù
- partenariati per la cooperazione e lo scambio di pratiche, compresi i partenariati di piccola scala concepiti per promuovere un accesso più ampio e inclusivo al programma
- partenariati per l'innovazione, ovvero progetti che promuovono l'innovazione, la creatività, la partecipazione digitale e l'imprenditorialità sociale nel settore della gioventù
- piattaforme online e strumenti per la cooperazione virtuale

Settore Sport
- partenariati per la cooperazione e lo scambio di pratiche, compresi i partenariati di piccola scala concepiti per promuovere un accesso più ampio e inclusivo al programma
- eventi sportivi senza scopo di lucro che mirano a sviluppare ulteriormente la dimensione europea dello sport e a promuovere questioni rilevanti per lo sport di base.


AZIONE CHIAVE 3 - SOSTEGNO ALLO SVILUPPO DELLE POLITICHE E ALLA COOPERAZIONE
Nell’ambito di questa Azione chiave vengono sostenute le seguenti azioni:

Settore Istruzione e Formazione
- preparazione e attuazione delle agende politiche generali e settoriali dell'UE per l'istruzione e la formazione, anche con il supporto della rete Eurydice o delle attività di altre organizzazioni pertinenti, e sostegno al processo di Bologna
- strumenti e misure dell'UE che promuovono la qualità, la trasparenza e il riconoscimento delle competenze, abilità e qualifiche
- dialogo politico e cooperazione con le pertinenti parti interessate, comprese le reti a livello UE e le organizzazioni europee e internazionali nel settore dell'istruzione e della formazione
- misure che contribuiscono all’attuazione inclusiva e di elevata qualità del programma
- cooperazione con altri strumenti dell’UE e sostegno ad altre politiche dell’Unione
- attività di diffusione e sensibilizzazione sulle priorità e i risultati delle politiche europee e sul programma.

Settore Gioventù
- preparazione e attuazione dell'agenda politica dell'UE in materia di gioventù, anche con il sostegno della rete Youth Wiki
- strumenti e misure dell'UE che promuovono la qualità, la trasparenza e il riconoscimento delle competenze e abilità, in particolare tramite Youthpass
- dialogo politico e cooperazione con le pertinenti parti interessate, comprese le reti a livello UE, le organizzazioni europee e internazionali nel settore della gioventù, e sostegno al Forum europeo della gioventù
- misure che contribuiscono all'attuazione inclusiva e di elevata qualità del programma, incluso il sostegno alla rete Eurodesk
- cooperazione con altri strumenti dell’UE e sostegno ad altre politiche dell’Unione
- attività di diffusione e sensibilizzazione sulle priorità e i risultati delle politiche europee e sul programma

Settore Sport
- preparazione e attuazione dell'agenda politica dell'UE nel settore dello sport e dell'attività fisica
- dialogo politico e cooperazione con le pertinenti parti interessate, comprese le organizzazioni europee e internazionali nel settore dello sport
- misure che contribuiscono all'attuazione inclusiva e di elevata qualità del programma
- cooperazione con altri strumenti dell’UE e sostegno ad altre politiche dell’Unione
- attività di diffusione e sensibilizzazione sulle priorità e i risultati delle politiche europee e sul programma


AZIONI JEAN MONNET
Sostegno all'insegnamento, all'apprendimento, alla ricerca e ai dibattiti in materia di integrazione europea mediante le seguenti azioni:

- azione Jean Monnet nel settore dell'istruzione superiore, che sostiene gli istituti universitari per promuovere l'insegnamento e la  ricerca sull'integrazione europea in tutto il mondo attraverso Moduli, Cattedre e Centri di eccellenza Jean Monnet
- azione Jean Monnet in altri ambiti dell'istruzione e formazione, che supporta attività volte a promuovere la conoscenza sui temi dell’UE nelle scuole e negli istituti di istruzione e formazione professionale
- sostegno a istituzioni che perseguono finalità di interesse europeo quali: Istituto universitario europeo di Firenze, compresa la sua scuola di governance transnazionale; Collegio d’Europa (sedi di Bruges e Natolin); Istituto europeo di pubblica amministrazione di Maastricht; Accademia di diritto europeo di Treviri; Agenzia europea per i bisogni educativi speciali e l’istruzione inclusiva di Odense; Centro internazionale di formazione europea di Nizza

Una descrizione dettagliata delle diverse azioni sopra indicate è riportata nell’Allegato 1 del Regolamento istitutivo del programma.


PRIORITÀ ORIZZONTALI DEL PROGRAMMA

Per il periodo 2021-2027 il programma è orientato alle seguenti priorità:
- Inclusione e diversità, ovvero promuovere le pari opportunità e la parità di accesso, l'inclusione, la diversità e l'equità in tutte le azioni, per agevolare la partecipazione al programma dei gruppi più svantaggiati
- Trasformazione digitale, ovvero sostenere le priorità strategiche del Piano d'azione UE per l'istruzione  digitale (2021-2027), in particolare lo sviluppo di un ecosistema altamente efficiente di istruzione digitale così come lo sviluppo di competenze e abilità digitali per tutti e a tutti  i  livelli della società.
- Ambiente e lotta ai cambiamenti climatici, ovvero sostenere lo sviluppo di conoscenze, competenze e comportamenti riguardo alla sostenibilità ambientale.
- Partecipazione democratica, ovvero promuovere la cittadinanza attiva e la partecipazione alla vita democratica, in particolare da parte delle giovani generazioni.  

Beneficiari

Il programma è aperto a organismi pubblici e privati attivi nei settori dell`istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

Possono partecipare ad Erasmus+ i seguenti Paesi:
- Paesi UE compreso i PTOM;
- Paesi terzi associati al programma (Paesi EFTA/SEE, Paesi in via di adesione, Paesi candidati effettivi e potenziali, Paesi della politica europea di vicinato, altri Paesi terzi in virtù di specifici accordi).
In casi debitamente giustificati e nell'interesse dell'Unione la partecipazione è aperta anche a Paesi terzi non associati al programma.

Modalità e procedura

Per l’attuazione del programma la Commissione UE adotta programmi di lavoro annuali che stabiliscono le azioni da finanziare, le risorse disponibili, i criteri di selezione e attribuzione delle sovvenzioni. Sulla base dei programmi di lavoro vengono poi pubblicati, a seconda dell’azione, inviti a presentare proposte di progetto (call for proposals) e bandi di gara d’appalto (call for tenders).

Il programma è attuato, a seconda dell’azione, in regime di gestione diretta attraverso l’Agenzia esecutiva EACEA, o in regime di gestione indiretta attraverso le Agenzie nazionali dei Paesi partecipanti al programma. Le azioni finanziate da Erasmus+ possono infatti essere distinte in azioni decentrate e azioni centralizzate: le prime - che costituiscono la maggior parte delle azioni del programma - vengono gestite a livello nazionale dalle Agenzie nazionali, le seconde, invece, vengono gestite a livello europeo dall’Agenzia esecutiva EACEA.

Scadenza

Il programma è operativo per il periodo 1/1/2021 - 31/12/2027

Referente

- Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura (EACEA)
- Agenzie nazionali ERASMUS+

Risorse finanziarie disponibili

24.574.000.000 (a prezzi correnti), a cui si aggiunge un' integrazione di € 1.700.000.000 (a prezzi 2018) a partire dal 2022 (adeguamento specifico previsto dall’art.5 Regolamento UE 2020/2093), così ripartiti:
- 83% delle risorse destinate alle azioni nel settore dell'istruzione e formazione, di cui almeno 1,8% per le Azioni Jean Monnet;
- 10,3% delle risorse destinate alle azioni nel settore gioventù;
- 1,9% delle risorse destinate alle azioni nel settore sport.

A queste risorse potranno aggiungersi anche stanziamenti supplementari provenienti dagli strumenti di cooperazione esterna (IPA III, NDICI - Europa globale), per sostenere le attività di cooperazione internazionale

Aree Geografiche

UE 27 (post Brexit) - Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

PTOM - Paesi e Territori d'Oltremare: Paesi, territori e collettività che non sono sovrani ma dipendono in misura diversa dai tre Stati membri con i quali mantengono legami speciali, ovvero 1.Olanda: Aruba, Bonaire, Curaçao, Saba, Sint Eustatius, Sint Maarten; 2. Francia: Nuova Caledonia, Polinesia francese, Terre australi e antartiche francesi, Isole di Wallis e Futuna, Saint Pierre e Miquelon, Saint Barthélemy; 3. Danimarca: Groenlandia

Paesi specifici/Regioni specifiche - Come specificato nella scheda

Paesi potenziali candidati (da giugno 2014) - Bosnia-Erzegovina, Kosovo (ai sensi della risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza dell`ONU)

Paesi della Politica europea di vicinato - Algeria, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Egitto, Georgia, Israele, Giordania, Libano, Libia, Repubblica moldova, Marocco, Siria, Tunisia, Ucraina e Palestina.

Paesi candidati all`UE (da marzo 2015) - Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro, Turchia, Serbia e Albania. Dal 12 febbraio 2019 la Ex Repubblica jugoslava di Macedonia è denominata Macedonia del Nord

EFTA/SEE - Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

Indirizzi Utili

Referente: Commissione UE - Sito dedicato a Erasmus+
Sito Web
Referente: Agenzie nazionali italiane Erasmus+ (INDIRE, INAPP, Giovani)
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 19/05/2021


Autore ultima modifica: Silvia Tomasi
Data ultima modifica: 28/05/2021
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it