domenica 21.4.2019
Europa Facile  > Scheda Programma

Scheda Programma


VI PQ R&ST - Strutturare SER

Titolo

2002/835/EC Decisione del Consiglio del 30 settembre 2002 che adotta un programma specifico di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione “Strutturare lo Spazio europeo della ricerca” (2002-2006)

Oggetto

VI Programma quadro di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione - Programma specifico "Strutturare lo Spazio europeo della ricerca".

Il VI Programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico è strutturato in due Programmi specifici denominati "Integrare e rafforzare lo Spazio europeo della ricerca" e "Strutturare lo Spazio europeo della ricerca". La presente scheda informativa riguarda il secondo dei Programmi specifici indicati.

Fonte

GUCE/GUUE L 294/44 del 29/10/2002

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Affrontare problematiche strutturali che caratterizzano la ricerca in Europa e che possono pregiudicare lo sviluppo della ricerca e dell’innovazione europee e la sua capacità di soddisfare adeguatamente i bisogni dei cittadini europei. Si tratta in particolare di:
- accrescere la propensione a tradurre la ricerca in innovazioni utili e commercialmente sfruttabili;
- promuovere lo sviluppo delle risorse umane e la mobilità dei ricercatori sia fra Paesi europei che da Paesi terzi a Paesi europei;
- promuovere lo sviluppo e la modernizzazione delle infrastrutture di ricerca di elevata qualità e ampliare la disponibilità di infrastrutture e relative risorse per i ricercatori;
- contribuire allo sviluppo di un dialogo costruttivo ed efficace fra scienza e cittadini, al fine di consentire alla società nel suo complesso di incidere in maniera più consapevole sull’evoluzione della scienza e dell’innovazione.

Azioni

1. RICERCA E INNOVAZIONE
a) Messa in rete degli operatori e degli utilizzatori della ricerca e stimolarne l’interazione
b) Incentivazione della cooperazione transregionale in materia di innovazione
c) Sperimentazione di nuovi strumenti e impostazioni in materia di innovazione
d) Creazione o consolidamento di servizi d’informazione e assistenza per l’innovazione
e) Rafforzamento del settore dell’ intelligenza economica e tecnologica
f) Analisi e valutazione dell’innovazione nei progetti di ricerca comunitari

2. RISORSE UMANE E MOBILITÀ
a) Azioni condotte da organismi ospitanti
Azioni di sostegno a reti di ricerca, organismi e centri di ricerca, università e imprese per l’accoglienza di ricercatori all’inizio della carriera professionale o di ricercatori esperti:
- Reti Marie Curie di formazione mediante la ricerca
- Borse di ospitalità Marie Curie per la formazione iniziale di ricercatori
- Borse di ospitalità Marie Curie per il trasferimento delle conoscenze
- Conferenze e corsi di formazione Marie Curie

b) Azioni di sostegno a singoli ricercatori
Borse individuali per la mobilità di ricercatori con almeno quattro anni di esperienza o titolari di dottorato di ricerca:
- Borse Marie Curie intraeuropee
- Borse internazionali Marie Curie per un soggiorno all’estero
- Borse internazionali Marie Curie di accoglienza

c) Promozione e riconoscimento dell’eccellenza
Azioni destinate a promuovere equipe europee di elevata eccellenza scientifica e a valorizzare i risultati conseguiti da ricercatori europei per favorirne la crescita e il riconoscimento internazionale:
- Contributi di eccellenza Marie Curie
- Premi di eccellenza Marie Curie
- Cattedre Marie Curie

d) Meccanismi di ritorno e di reinserimento
Azioni di sostegno al reinserimento professionale nel paese di origine di ricercatori che abbiano beneficiato di una borsa Marie Curie della durata di almeno 2 anni:
- Contributi Marie Curie per il reinserimento

3. INFRASTRUTTURE DI RICERCA
a) Accesso transnazionale alle infrastrutture di ricerca
b) Iniziative integrate
c) Sviluppo di reti di comunicazione
d) Studi progettuali per nuove infrastrutture di portata europea
e) Sviluppo di nuove infrastrutture di interesse europeo

4. SCIENZA E SOCIETÀ
a) Avvicinare la ricerca alla società:
- Scienza e governance
- Consulenza scientifica e sistemi di riferimento

b) Ricerca e applicazioni responsabili delle scienze e delle tecnologie:
- Etica e scienza
- Incertezza, rischi e applicazione del principio di precauzione

c) Incentivare il dialogo fra scienza e società:
- Sensibilizzazione e consapevolezza da parte del grande pubblico
- Promozione dell’interesse dei giovani per le carriere scientifiche
- Donne e scienza

PROGETTI FINANZIABILI
- Progetti specifici mirati: progetti di RST, di dimostrazione, o progetti combinati di RST e dimostrazione riguardanti settori ben definiti.
- Iniziative integrate di infrastruttura: progetti che associano diverse attività essenziali per consolidare e sviluppare infrastrutture di ricerca (attività di messa in rete + attività di ricerca o attività di sostegno specifico).
- Azioni di sostegno alle risorse umane e alla mobilità
- Azioni di coordinamento: attività (conferenze, incontri, studi, scambi e diffusione di buone prassi, sistemi d’informazione ecc) a sostegno di iniziative coordinate di vari soggetti della ricerca.
- Azioni di sostegno specifico: attività (conferenze, incontri, studi e analisi, premi e concorsi scientifici, attività di diffusione e d’informazione ecc) che concorrono all’attuazione del programma.

Beneficiari

Centri/organismi di ricerca, università o istituti equipollenti, organizzazioni scientifiche e tecnologiche, enti pubblici, imprese (incluse le PMI, persone fisiche.

Entità Contributo

- Progetti specifici mirati: contributo comunitario fino 50% dei costi totali del progetto.
- Iniziative integrate: contributo comunitario dal 50% al 100% dei costi, a seconda della natura dell’attività.
- Azioni di sostegno risorse umane e mobilità: contributo comunitario fino al 100% dei costi totali dell’azione.
- Azioni di coordinamento e di sostegno specifico: contributo comunitario fino al 100% dei costi dell’azione.

Modalità e procedura

Il programma è attuato attraverso il lancio di inviti a presentare proposte di progetto, pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale delle Comunità europee.


Oltre a quelli indicati alla voce "Aree geografiche coinvolte", altri Paesi possono partecipare al programma. Per conoscere l`elenco aggiornato di tutti i Paesi ammissibili: http://www.cordis.lu/fp6/stepbystep/who.htm

Scadenza

Il programma è attivo per il periodo 2002-2006.

Referente

Commissione europea - Direzione Generale Ricerca

Risorse finanziarie disponibili

Lo stanziamento complessivo per il programma è pari a 2.605 milioni di euro, così ripartiti:
- Ricerca e innovazione: 290 Meuro
- Risorse umane: 1580 Meuro
- Infrastrutture di ricerca: 655 Meuro
- Scienza e società: 80 Meuro

Aree Geografiche

UE 25 - Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Paesi candidati all`adesione - Bulgaria, Romania, Croazia (dal 2004), Turchia (dal 2005) e Macedonia-FYROM (dal dicembre 2005)

Indirizzi Utili

Referente: Commissione europea
Indirizzo: Direzione Generale Ricerca Rue de la Loi, 200 B -1049 Bruxelles
Sito Web
Referente: Cordis - Servizio comunitario d` informazione in materia di ricerca e sviluppo tecnologico
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Redazione Europafacile
Data Pubblicazione: 02/12/2002


Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it