domenica 21.4.2019
Europa Facile  > Scheda Programma

Scheda Programma


MODINIS

Titolo

Decisione n. 2113/2005/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 dicembre 2005 recante modifica della decisione n. 2256/2003/CE al fine di prorogare a tutto il 2006 il programma per la diffusione delle buone prassi e il monitoraggio dell’adozione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC)

Oggetto

Programma per il monitoraggio dell`adozione e dell`uso delle TIC in tutti i settori dell`economia e per la diffusione delle buone prassi.

Il programma rappresenta un quadro di riferimento comune per un’interazione delle iniziative adottate dagli Stati membri a livello nazionale, regionale e locale.

MODINIS, inizialmente previsto per il biennio 2004-2005, è stato prorogato anche per il 2006, con alcune modifiche negli obiettivi, nelle azioni e nello stanziamento. Nella scheda sono evidenziate le modifiche riguardanti il 2006.

A partire dal 2007 MODINIS confluirà nel nuovo programma per la promozione dell’innovazione e della competitività (CIP), e precisamente nel sub-programma dedicato al sostegno alla politica in materia di TIC.

Fonte

GUCE/GUUE L 344/34 del 27/12/2005

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

a) sorvegliare le prestazioni degli Stati membri e all’interno degli stessi e raffrontarle alle migliori prestazioni realizzate nel mondo.
b) sostenere gli sforzi compiuti dagli Stati membri nell’ambito di eEurope a livello nazionale, regionale o locale attraverso l’analisi delle buone prassi scaturite nel quadro dell’iniziativa eEurope e l’interazione complementare di sviluppo di meccanismi per lo scambio di esperienze;
c) analizzare le conseguenze economiche e sociali della società dell’informazione al fine di agevolare le discussioni politiche, in particolare in termini di competitività industriale, di coesione, e di inclusione sociale; fornire al gruppo direttivo di eEurope le informazioni necessarie per valutare l’indirizzo strategico per il piano d’azione eEurope 2005;
d) preparare l’istituzione della futura struttura europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione.


Per il 2006 gli obiettivi fissati dalla Commissione sono i seguenti:
a) sorvegliare le prestazioni degli Stati membri e all’interno degli stessi e raffrontarle alle migliori prestazioni realizzate nel mondo;

b) sostenere gli sforzi compiuti dagli Stati membri per stimolare l’uso delle TIC a livello nazionale, regionale o locale, l`analisi delle buone prassi e attraverso attraverso l’elaborazione congiunta di meccanismi per lo scambio di esperienze;

c) analizzare le conseguenze economiche e sociali della società dell’informazione al fine di agevolare le discussioni politiche, in particolare in termini di competitività, di crescita, di occupazione e di inclusione sociale.

Azioni

Azione 1: Sorveglianza e raffronto delle prestazioni
- raccolta ed analisi dei dati sulla base degli indicatori definiti nella risoluzione del Consiglio del 18 febbraio 2003 relativa all’attuazione del piano d’azione eEurope 2005, contenenti indicatori di livello regionale: particolare attenzione sarà riservata ai dati relativi agli obiettivi del piano d’azione eEurope 2005.

Azione 2: Diffusione di buone prassi
- studi finalizzati ad individuare le buone prassi nazionali, regionali e locali, in particolare quelle che contribuiscono alla corretta attuazione del piano d’azione eEurope 2005;
- sostegno all’organizzazione di conferenze, seminari e workshop specifici destinati a promuovere la cooperazione e lo scambio di esperienze e buone prassi.

Azione 3: Analisi e discussione strategica
- sostegno al lavoro degli esperti in questioni sociali ed economiche, al fine di fornire alla Commissione (e al gruppo direttivo eEurope) informazioni sull’analisi delle future politiche;
- sostegno al gruppo direttivo eEurope per fornire una visione strategica dell’attuazione del piano d’azione eEurope 2005, per offrire la sede per uno scambio di esperienze con la partecipazione anche dei paesi candidati.

Azione 4: Miglioramento della sicurezza delle reti e dell’informazione
- preparazione dell’istituzione della struttura europea sui problemi della sicurezza delle reti e dell’informazione, anche attraverso il finanziamento di indagini studi e workshop in settori quali: i dispositivi di sicurezza e la loro interoperabilità, affidabilità e protezione della rete, crittografia avanzata, riservatezza e sicurezza delle comunicazioni senza filo.

Per realizzare gli obiettivi fissati per il 2006 sono previste le seguenti azioni:
Azione 1: Sorveglianza e raffronto delle prestazioni
- raccolta ed analisi dei dati sulla base degli indicatori definiti nella risoluzione del Consiglio del 18 febbraio 2003 relativa all’attuazione del piano d’azione eEurope 2005, compresi gli indicatori regionali e il regolamento 808/2004 riguardante le statistiche comunitarie sulla società dell’informazione.

Azione 2: Diffusione di buone prassi
- studi finalizzati ad individuare le buone prassi nazionali, regionali e locali, che agevolano l`adozione delle TIC in tutti i settori dell`economia;
- sostegno all’organizzazione di conferenze, seminari e workshop mirati e attività di diffusione, di informazione e di comunicazione a sostegno della strategia rinnovata di Lisbona e dell’iniziativa i2010, al fine di promuovere la cooperazione e lo scambio di esperienze e buone prassi.

Azione 3: Analisi e discussione strategica
- sostegno al lavoro degli esperti in questioni sociali ed economiche, al fine di fornire alla Commissione informazioni sull’analisi delle future politiche.

Beneficiari

Persone fisiche e giuridiche.

Modalità e procedura

Il programma sarà attuato attraverso inviti a presentare proposte e bandi di gara.
Annualmente la Commissione redigerà un programma di lavoro sulla base del quale programmerà le attività e gli inviti a presentare proposte.

Scadenza

2003-2006

Referente

Commissione europea – DG Società dell’informazione

Risorse finanziarie disponibili

€ 30,16 milioni complessivi, tenendo conto dei 7,72 milioni stanziati per il 2006

Aree Geografiche

UE 25 - Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Turchia -

Romania -

EFTA/SEE - Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

Croazia -

Bulgaria -

Formulari e Documenti




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 17/01/2006


Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it