domenica 21.10.2018
Europa Facile  > Scheda Programma

Scheda Programma


CIP

Titolo

Decisione n. 1639/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma quadro per la competitività e l`innovazione (2007-2013)

Oggetto

Programma quadro di azione comunitaria nel settore della competitività e dell`innovazione, indirizzato prioritariamente alle PMI e alle loro esigenze. Il programma contribuisce alla competitività e alla capacità innovativa della Comunità in quanto società della conoscenza promuovendo uno sviluppo sostenibile basato su una crescita economica forte e un`economia sociale di mercato concorrenziale con un elevato livello di tutela e miglioramento della qualità dell`ambiente.

Nota: il 31 luglio 2012 è stato pubblicato il regolamento 670/2012 (allegato in fondo alla scheda) che modifica il regolamento istitutivo di CIP in particolare relativamente al sottoprogramma per la promozione delle TIC. Il regolamento in particolare prevede che per il 2012 e 2013 l’Unione possa decidere di fornire parte dei fondi del programma alla BEI perché li utilizzi nell’ambito dello “strumento di condivisione del rischio per prestiti obbligazionari per il finanziamento di progetti”, uno strumento congiunto della Commissione e della BEI per fornire prestiti o garanzie a favore del finanziamento di progetti nel settore delle TIC o della banda larga.

Fonte

GUCE/GUUE L 310/15 del 9/11/2006

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

a) promuovere la competitività delle imprese, in particolare delle PMI;
b) promuovere l`innovazione, compresa l`ecoinnovazione;
c) accelerare lo sviluppo di una società dell’informazione sostenibile competitiva, innovativa e capace d’integrazione;
d) promuovere l’efficienza energetica e fonti energetiche nuove e rinnovabili in tutti i settori, compreso quello dei trasporti.

Azioni

Gli obiettivi del programma quadro sono perseguiti mediante l’attuazione di 3 programmi specifici:
a) il programma per l’innovazione e l’imprenditorialità, che ingloba i precedenti programma MAP (per la promozione dell’impresa e dell’imprenditorialità), “Innovation” (strumento che fino alla fine del 2006 rientra nel VI programma d’azione per la RST – Strutturare il SER) e la sezione Ambiente del programma LIFE III;
b) il programma di sostegno alla politica in materia di TIC, che ricomprende in un quadro armonizzato le azioni sostenute dai programmi precedenti in questo settore, quali Modinis, eTen, eContent (nb: eContentplus, approvato nel 2005 continua ad esistere come programma autonomo fino al 31/12/2008);
c) il programma Energia intelligente – Europa che comprende la gran parte dei programmi specifici del precedente programma EIE, attualmente in vigore, ovvero SAVE (uso razionale dell’energia), ALTENER (energie rinnovabili) e STEER (aspetti energetici dei trasporti).

L’ecoinnovazione è considerata un tema trasversale fra i tre sub-programmi.

Beneficiari

Diversificati in base ai programmi e alle attività.

Entità Contributo

Il programma può assegnare:
- co-finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti selezionati sulla base di inviti a presentare proposte;
- prestiti agevolati e garanzie su prestiti.

Modalità e procedura

Per l’attuazione del programma la Commissione adotta piani annuali di lavoro per i singoli programmi specifici.
Dopo l`entrata in vigore del programma, la Commissione pubblicherà un Manuale per gli utenti per esporre in un quadro chiaro, semplice e trasparente i principi da seguire per partecipare al programma quadro.

I tre programmi sono gestiti in modo parzialmente autonomo. Per conoscerne le modalità di funzionamento si rimanda alle schede relative ai programmi specifici.

Al programma possono partecipare anche altri Paesi terzi, qualora ciò sia consentito dagli accordi con gli stessi.

Scadenza

01/01/2007 – 31/12/2013

Referente

Commissione europea – DG Imprese e industria

Risorse finanziarie disponibili

3.621.300.000
Le risorse saranno ripartite fra i tre programmi specifici indicativamente secondo le seguenti percentuali:
a) il 60% per la realizzazione del programma per l’innovazione e l’imprenditorialità (di cui circa 1/5 per la promozione dell’ecoinnovazione);
b) il 20% per la realizzazione del programma di sostegno alla politica in materia di TIC;
c) il 20% per la realizzazione del programma Energia intelligente – Europa

Aree Geografiche

UE 27 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Paesi specifici/Regioni specifiche - Come specificato nella scheda

Paesi Candidati all`UE (aggiornato marzo 2012) - Islanda, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro, Turchia e Serbia. Dal dicembre 2011 la Croazia ha lo status di Paese in via di adesione e non rientra più in questa categoria.

EFTA/SEE - Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

Balcani Occidentali - Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia e Kosovo (ai sensi della risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza dell`ONU). [La Croazia dal luglio 2013 è Paese UE]

Indirizzi Utili

Referente: Commissione europea - DG Imprese e industria
Indirizzo: Pagina web dedicata al programma quadro
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 14/11/2006


Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it