martedì 2.6.2020
Europa Facile  > Scheda Programma

Scheda Programma


DIRITTI FONDAMENTALI E GIUSTIZIA - Diritti fondamentali e cittadinanza

Titolo

2007/252/GAI - Decisione del Consiglio, del 19 aprile 2007, che istituisce il programma specifico «Diritti fondamentali e cittadinanza» per il periodo 2007-2013 come parte del programma generale «Diritti fondamentali e giustizia»

Oggetto

Programma specifico "Diritti fondamentali e cittadinanza".

Questo programma costituisce uno dei cinque programmi specifici che formano il programma quadro "Diritti fondamentali e giustizia". Gli altri programmi sono: "Giustizia penale", "Giustizia civile", "Daphne III", "Prevenzione e informazione in materia di droga".

Fonte

GUCE/GUUE L 110/33 del 27/4/2007

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Gli obiettivi generali del programma sono:
- promuovere lo sviluppo di una società europea fondata sul rispetto dei diritti fondamentali riconosciuti dal Trattato UE, incluso i diritti derivanti dalla cittadinanza dell`Unione;
- rafforzare la società civile e incoraggiare un dialogo aperto, trasparente e costante con essa in merito ai diritti fondamentali;
- combattere il razzismo, la xenofobia e l`antisemitismo e promuovere il dialogo interconfessionale e multiculturale, nonchè una maggiore tolleranza in tutta l`UE;
- migliorare i contatti, lo scambio di informazioni e la creazione di reti tra le autorità giuridiche, giudiziarie e amministrative e le professioni legali, sostenendo anche la formazione giudiziaria, al fine di migliorare la comprensione reciproca tra le autorità e i professionisti in questione.

Azioni

1. Azioni specifiche promosse dalla Commissione UE: studi e ricerche; sondaggi e inchieste; elaborazione di indicatori e metodologie comuni; raccolta, sviluppo e diffusione di dati e statistiche; seminari, conferenze e riunioni di esperti; organizzazione di campagne ed eventi pubblici; sviluppo e aggiornamento di siti web; preparazione e diffusione di materiale informativo; supporto e gestione di reti di esperti nazionali; attività di analisi, controllo e valutazione.
2. Progetti transnazionali di interesse per l`UE presentati da un`autorità o un ente di uno Stato UE, un`organizzazione internazionale o una ONG. Tali progetti devono coinvolgere partner di almeno due Stati UE o di almeno uno Stato UE ed un Paese candidato.
3. Sovvenzioni di funzionamento destinate a sostenere le attività di ONG o di altri enti che perseguono un obiettivo di interesse europeo nel quadro degli obiettivi generali del programma.
4. Sovvenzioni di funzionamento destinate a sostenere le spese connesse al programma di lavoro permanente della Conferenza delle Corti internazionali europee, dell`Associazione dei Consigli di Stato e delle Corti supreme amministrative dell`Unione europea.

Beneficiari

Istituzioni e organizzazioni pubbliche o private, comprese le università, gli istituti di ricerca, le autorità nazionali, regionali e locali, le ONG e altre organizzazioni senza scopo di lucro, le organizzazioni internazionali.

Modalità e procedura

Per l`attuazione del programma la Commissione UE adotta annualmente un programma di lavoro che definisce gli obiettivi, le priorità tematiche, lo stanziamento disponibile, i criteri di eligibilità e selezione dei progetti e la percentuale massima del loro co-finanziamento, nonchè i criteri per la concessione di sovvenzioni di funzionamento. Sulla base del programma di lavoro verranno pubblicati inviti a presentare proposte. Per alcune attività (azioni specifiche della Commissione UE e misure di accompagnamento) potranno essere pubblicati bandi di gara d`appalto.

La partecipazione al programma di istituzioni e organizzazioni dei Paesi candidati e dei Paesi dei Balcani occidentali è ammessa a condizione che venga concluso un accordo tra questi Paesi e la Commissione UE per la loro partecipazione al programma.

Scadenza

Il programma è operativo per il periodo 2007-2013.

Referente

Commissione europea - Direzione Generale Giustizia

Risorse finanziarie disponibili

Il programma quadro "Diritti fondamentali e giustizia" dispone di uno stanziamento globale di 542,90 milioni di €, di cui 93,8 M€ destinati al programma specifico "Diritti fondamentali e cittadinanza".

Aree Geografiche

UE 27 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Paesi Candidati all`UE (aggiornato marzo 2012) - Islanda, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro, Turchia e Serbia. Dal dicembre 2011 la Croazia ha lo status di Paese in via di adesione e non rientra più in questa categoria.

Balcani Occidentali - Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia e Kosovo (ai sensi della risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza dell`ONU). [La Croazia dal luglio 2013 è Paese UE]

Indirizzi Utili

Referente: Commissione europea - DG Giustizia
Indirizzo: Pagina web di riferimento per il programma
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 07/05/2007


Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it