giovedì 23.03.2017
Europa Facile > Scheda News

Scheda News

 
Agenda Urbana dell'UE: al via 4 nuovi partenariati tematici

L’ Agenda Urbana dell’UE, istituita con il Patto di Amsterdam del maggio 2016, punta a favorire il coinvolgimento delle città nell’elaborazione delle politiche europee che le riguardano più da vicino.

Al centro dell’ Agenda urbana dell’UE  c’è lo sviluppo di 12 partenariati che si occuperanno di importanti sfide individuate a livello europeo per le aree urbane, ovvero: 1) integrazione dei migranti e dei rifugiati, 2) qualità dell'aria, 3) povertà urbana, 4) alloggi, 5) economia circolare, 6) occupazione e competenze professionali nell'economia locale, 7) adattamento ai cambiamenti climatici, 8) transizione energetica, 9) uso sostenibile del territorio e soluzioni fondate sulla natura, 10) mobilità urbana, 11) transizione digitale, 12) appalti pubblici innovativi e responsabili.

Questi partenariati tematici permetteranno a città, Stati membri, istituzioni UE e portatori d’interesse, come ONG e imprese,  di lavorare insieme su un piano di parità per trovare soluzioni comuni a queste sfide e stimolare la crescita, l'innovazione e una migliore qualità della vita nelle aree urbane del territorio UE. 

Dopo i primi quattro partenariati pilota avviati nel 2016 (dedicati a integrazione dei migranti e dei rifugiati, qualità dell'aria, alloggi, povertà urbana), l’Agenda Urbana si arricchisce adesso di nuovi partenariati. Questo mese, infatti, prenderanno il via altri 4 partenariati, ovvero quello.
- sull' economia circolare, coordinato dalla città norvegese di Oslo;
- sulla transizione digitale, coordinato dall’Estonia e dalle città di Oulu e Sofia, in Finlandia e in Bulgaria;
- su occupazione e competenze, coordinato dalla Romania e dalle città di Jelgava e Rotterdam, in Lettonia e nei Paesi Bassi ;
- sulla mobilità urbana, coordinato dalla Repubblica ceca e dalla città tedesca di Karlsruhe.

I coordinatori dei nuovi partenariati si sono già riunti a Bruxelles per discutere del loro funzionamento e degli obiettivi da raggiungere. Entro la fine dell’anno, la Commissione UE prevede anche di pubblicare una relazione sui risultati di questi partenariati.




Autore: Silvia Tomasi
Data pubblicazione: 24/01/2017
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it