giovedì 23.03.2017
Europa Facile > Scheda Programma

Scheda Programma

 
EUROPA PER I CITTADINI

Titolo

Regolamento (UE) n. 390/2014 del Consiglio del 14 aprile 2014 che istituisce il programma “L’Europa per i cittadini” per il periodo 2014-2020

Oggetto

Programma dell`UEL’Europa per i cittadini(2014-2020).

Il programma sostituisce il precedente programma " Europa per i cittadini" che è stato operativo per il periodo 2007-2013.

Fonte

GUCE/GUUE L 115/3 del 17/04/2014

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Il programma intende contribuire alla comprensione dell’UE e a promuovere la cittadinanza europea. In particolare, i suoi obiettivi specifici sono:
- sensibilizzare alla memoria, alla storia, ai valori comuni e alle finalità dell`UE, stimolando il dibattito, la riflessione e la creazione di reti;
- incoraggiare la partecipazione democratica e civica dei cittadini a livello dell’Unione, permettendo loro di comprendere meglio il processo di elaborazione delle politiche dell`UE e creando condizioni propizie all`impegno sociale e interculturale nonché al volontariato a livello europeo.

Azioni

Asse 1: Memoria europea
Finanzia attività di riflessione sulla diversità culturale europea e sui valori comuni europei. Possono essere sostenute iniziative di riflessione sulle origini dei regimi totalitari nella storia europea moderna (soprattutto, ma non solo, il nazismo, il fascismo, lo stalinismo e i regimi totalitari comunisti) e di commemorazione delle vittime, nonché attività incentrate su altri momenti salienti della recente storia europea. In particolare, si intende dare priorità ad azioni, soprattutto dirette alle giovani generazioni, che promuovono la tolleranza, la comprensione reciproca, il dialogo interculturale e la riconciliazione quali strumenti per superare il passato e costruire il futuro.

Asse 2: Impegno democratico e partecipazione civica
Finanzia attività riguardanti la partecipazione civica nel senso più ampio. Si intende dare priorità a progetti con un chiaro legame con l`agenda politica dell’UE. Possono essere sostenuti anche progetti che creano occasioni di comprensione reciproca, dialogo interculturale, solidarietà, impegno sociale e volontariato a livello di Unione.

Azione orizzontale: Valorizzazione
Questa azione, che copre entrambi gli Assi del programma, sostiene l’analisi, la diffusione e lo sfruttamento dei risultati di progetti e iniziative finanziati dal programma. Sostiene anche la “creazione di capacità”, ossia misure per lo scambio delle migliori pratiche, la condivisione delle esperienze degli attori ai livelli locale e regionale e lo sviluppo di nuove competenze, ad esempio attraverso la formazione.


Azioni finanziabili
Azioni a livello transnazionale o con una dimensione europea, ossia:

 a) Attività di apprendimento reciproco e cooperazione
- riunioni di cittadini, gemellaggi tra città, reti di città gemellate;
- progetti realizzati da partenariati transnazionali, con la partecipazione di diversi tipi di stakeholder;
- progetti di commemorazione con una dimensione europea;
- scambi basati, tra l'altro, sull'uso delle TIC e/o dei media sociali.

b) Sostegno strutturale a organizzazioni quali:
- organismi che perseguono un obiettivo di interesse generale dell'UE come definiti all'art. 177 del Regolamento (UE) n. 1268/2012;
- punti di contatto nazionali «Europa per i cittadini».

c) Attività di analisi a livello di Unione
- studi incentrati su questioni connesse agli obiettivi del programma.

d) Attività di sensibilizzazione e divulgazione
- eventi a livello di Unione comprese conferenze, commemorazioni e cerimonie di premiazione;
- revisioni paritetiche, riunioni e seminari di esperti.

Beneficiari

Organismi che promuovono la cittadinanza e l'integrazione europee, in particolare: enti e organizzazioni locali e regionali, comitati di gemellaggio, centri di ricerca sulle politiche pubbliche europee, organizzazioni della società civile (incluse le associazioni di reduci), organizzazioni per la cultura, la gioventù, l'istruzione e la ricerca.

Questi soggetti devono essere stabiliti in uno dei seguenti Paesi: Stati UE, Paesi EFTA/SEE, Paesi in via di adesione, Paesi candidati e potenziali candidati.

Modalità e procedura

Per l’attuazione del programma la Commissione UE adotta programmi di lavoro annuali che stabiliscono le azioni da finanziare, le risorse disponibili e un calendario indicativo e le modalità per l’attuazione delle azioni. Sulla base dei programmi di lavoro vengono poi pubblicati, a seconda dell’azione, inviti a presentare proposte (call for proposals) per sovvenzioni a progetti o a organizzazioni e bandi di gara d’appalto (call for tenders).

Scadenza

Il programma è operativo per il periodo 1/1/2014 - 31/12/2020.

Risorse finanziarie disponibili

€ 185.468.000 di cui:
- il 20% destinato all'Asse 1;
- il 60% destinato all'Asse 2;
- il 10% destinato all’Azione orizzontale

Aree geografiche coinvolte

UE 28  - Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria. 

Paesi potenziali candidati (da giugno 2014)  - Bosnia-Erzegovina, Kosovo (ai sensi della risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza dell`ONU)  

Paesi candidati all`UE (aggiornato marzo 2015)  - Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro, Turchia, Serbia e Albania 

EFTA/SEE  - Norvegia, Islanda e Liechtenstein. 

Indirizzi Utili

Referente: Agenzia esecutiva EACEA
Sito Web

Referente: ECP – Europe for Citizens Point Italy
Sito Web


Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data pubblicazione: 22/04/2014
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it