martedì 31.1.2023
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


EaSI - Asse Progress: bando VP/2016/007 – Incrementare la domanda e l’offerta nel mercato della finanza per l’impresa sociale

Titolo

Employment and Social Innovation Programme (2014-2020) Progress Axis - Call for proposals VP/2016/007 – Actions to boost the demand and supply side of the finance market for social enterprises

Oggetto

Bando nell`ambito del programma EaSI - Asse Progress: azioni per incrementare la domanda e l’offerta nel mercato della finanza per l’impresa sociale.

Fonte

Commissione europea - Sito Web Europa DG EMPL del 13/4/2016

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Contribuire allo sviluppo di un mercato della finanza sociale:
- aumentando l’offerta di finanza sociale attraverso l’istituzione e lo sviluppo delle capacità degli attori coinvolti;
- favorendo la generazione di una domanda effettiva di finanza sociale fra le imprese sociali attraverso lo sviluppo della loro “investment readiness”.

Azioni

Sostegno a progetti riguardanti le seguenti linee d’azione. Le prime tre linee d’azione intervengono sul lato dell'offerta di finanza sociale, le ultime due sul lato della domanda:

A) Creazione di partenariati di finanza sociale
Questa linea è indicata per azioni in Paesi in cui il mercato della finanza sociale non è ancora sviluppato; mira ad affrontare situazioni in cui non esistono strumenti adeguati di finanza sociale e mancano investitori o istituti di credito preparati a lanciare o a partecipare a uno strumento finanziario.
Attività ammissibili:
- valutazione della domanda potenziale di finanza sociale (ad es. attraverso workshop con le parti interessate e le imprese sociali);
- individuazione di potenziali investitori e intermediari finanziari;
- individuazione di adeguati gestori per il prodotto finanziario previsto;
- diffusione di conoscenze e trasferimento di know-how a e da altri Stati membri (visite di studio, workshop di esperti);
- valutazione della fattibilità e adeguatezza della creazione di un meccanismo sostenibile di finanza sociale.

B) Creazione di meccanismi e strumenti di finanza sociale
Questa linea è indicata per azioni in Paesi in cui il mercato della finanza sociale è scarsamente sviluppato; mira ad affrontare situazioni in cui non esistono strumenti adeguati di finanza sociale e i potenziali investitori, istituti di credito e intermediari finanziari non dispongono di buone prassi ed expertise per la preparazione degli accordi contrattuali necessari per la creazione di uno strumento finanziario.
Attività ammissibili:
- expertise speifica (lavoro di esperti finanziari, legali, ecc) per la stesura dei documenti e atti giuridici richiesti dalla normativa europea o nazionale per la costituzione dello strumento o meccanismo di finanza sociale;
- elaborazione della strategia operativa dello strumento finanziario (inclusi la raccolta di fondi e lo sviluppo di capacità per la gestione degli investimenti);
- traduzioni di documenti o atti giuridici nell’ipotesi di modelli che possono essere replicati o adattati;
- servizi IT nel caso in cui lo strumento finanziario utilizzi applicazioni web o sia basato su una piattaforma web;
- diffusione di conoscenze e trasferimento di know-how a e da altri Stati membri (visite di studio, workshop di esperti, adattamento di strumenti, procedure, contratti..).

C) Promozione di strumenti di finanza ibrida per le imprese sociali
Questo linea è indicata per azioni in Paesi in cui vi è un mercato della finanza sociale caratterizzato dalla presenza di diverse tipologie di operatori, che però agiscono in maniera isolata applicando un'ampia gamma di regole e procedure disomogenee. La linea mira quindi a ideare, sperimentare e istituire modelli di finanziamento ibrido per le imprese sociali adeguati e orientati ai bisogni.
Attività ammissibili:
- istituzione, sperimentazione e gestione di modelli di finanza ibrida per le imprese sociali, adeguati e orientati ai bisogni, per ridurre i rischi (tra cui, ad esempio, il syndicate investment, il revenue partecipation agreement tra imprese sociali e investitori, il raggruppamento di sovvenzioni e prestiti, garanzie, crowdfunding);
- expertise specifica (lavoro di esperti finanziari e legali) per garantire che gli accordi contrattuali relativi a schemi o operazioni di finanza ibrida non contengano rischi nascosti per le imprese sociali o i partner finanziari;
- individuazione di potenziali donor e investitori disponibili a investire in un pacchetto di finanza ibrida;
- selezione e valutazione di imprese sociali “preparate all’investimento” che potrebbero beneficiare di operazioni di finanza ibrida;
- sviluppo e sperimentazione di metodologie, procedure o risorse applicate congiuntamente dai partner per ridurre i costi delle transazioni e costruire la fiducia reciproca;
- diffusione di conoscenze e trasferimento di know-how a e da altri Stati membri (visite di studio, workshop di esperti, adattamento di strumenti, procedure, contratti..).

D) Sviluppo di assistenza alla investment readiness delle imprese sociali
Questo linea affronta il problema della carenza di investment readiness delle imprese sociali; mira a sviluppare un sistema sintonizzato di servizi di consulenza e di costruzione di competenze in materia di finanza sociale (tra cui sportelli unici per le imprese sociali), migliorando l'offerta di assistenza e consulenza specializzata, di qualità per rispondere alla scarsa capacità delle imprese sociali di ottenere finanziamenti, in particolare di combinare differenti tipi di finanziamento.
Attività ammissibili:
- creazione di una partnership per lo sviluppo di un sistema sintonizzato di servizi di consulenza, di mentoring e di coaching  sulla finanza sociale, incluso punti di contatto per le imprese sociali;
- fornitura di servizi di investment readiness (per singole imprese sociali o gruppi) mirati all’assistenza, allo sviluppo, al potenziamento di un piano d’investimento finalizzato all’aumento di capitale. Questi servizi includono attività di consulenza, di mentoring e coaching, capacity building dedicata, formazione e attività di peer learning per le imprese sociali di differenti settori e aree geografiche definite;
- diffusione di conoscenze e trasferimento di know-how a e da altri Stati membri (visite di studio, workshop di esperti, adattamento di strumenti, metodologie di costruzione di competenze..).

E) Creazione di una piattaforma di livello europeo per rafforzare la capacità delle organizzazioni di supporto alle imprese sociali
Questo linea d’azione affronta il problema della carenza di capacità delle organizzazioni di supporto alle imprese sociali in Europa e della mancanza di cooperazione fra le organizzazioni esistenti. La linea mira a riunire le organizzazioni con rilevante esperienza, a mettere in comune le loro competenze, risorse e approcci per offrire servizi di supporto mirati per le imprese sociali e sviluppare ulteriori strumenti, sistemi di qualità, conoscenze.
Attività ammissibili:
- expertise specifica (lavoro di avvocati e altri esperti) per l’elaborazione dei principi operativi e dei documenti necessari alla costituzione della piattaforma;
- preparazione di un piano di lavoro di lungo periodo e di un modello di business per la piattaforma;
-  reclutamento delle organizzazioni membri della piattaforma che forniscono servizi di assistenza alle imprese sociali e promozione della piattaforma;
- individuazione di potenziali donor e investitori disponibili a sostenere lo sviluppo e la fornitura di assistenza mirata alle imprese sociali, incluso l’espansione transnazionale dell’impatto di tali imprese;
- expertise specifica (lavoro di esperti) per l’elaborazione di strumenti e pratiche inerenti la costruzione di competenze per l’espansione delle imprese, e di conoscenze sui fattori chiave di successo e fallimento che caratterizzano l’espansione di imprese.

Beneficiari

Organismi pubblici e privati stabiliti in uno dei seguenti Paesi ammissibili a EaSI- Progess: Stati UE; Islanda e Norvegia;  Albania, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia, Turchia.

Entità Contributo

Il contributo UE potrà coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto, per un ammontare indicativo pari a:
- 85.000 € per progetti relativi alla linea A
- 130.000 € per progetti relativi alle linee B e C
- 100.000 € per progetti relativi alla linea D
- 150.000 € per progetti relativi alla linea E

Modalità e procedura

Linee d’azione A,B,C
I progetti per queste linee devono essere realizzati da un consorzio che coinvolge almeno 3 partner - il lead applicant + 2 co-applicantdi 3 Paesi ammissibili.
Per i progetti relativi alla linea A, il lead-applicant o uno dei co-applicant deve essere un (potenziale) investitore che si impegna a investire/co-investire negli strumenti finanziari previsti.
Per i progetti relativi alle linee B e C il lead-applicant o uno dei co-applicant deve essere un investitore privato e/o pubblico che si impegna a investire/co-investire negli strumenti di finanza ibrida da istituire.

Linee d'azione D e E
I progetti relativi alla linea d’azione E devono essere realizzati da un consorzio che coinvolge almeno 5 partner - il lead applicant + 4 co-applicantdi 5 Stati UE.
Per i progetti relativi alla linea D non vengono posti requisiti minimi per il consorzio, ma è comunque incoraggiato il coinvolgimento di (potenziali) investitori.

I progetti devono avere una durata compresa tra 15 e 18 mesi, indicativamente con inizio a settembre-ottobre 2016.

Per tutta la documentazione relativa al bando e per accedere al sistema SWIM per la presentazione telematica delle proposte, si veda la pagina web di riferimento indicata a fondo scheda.

Scadenza

13/06/2016

Referente

Commissione europea - DG Occupazione, Affari sociali, Inclusione

Risorse finanziarie disponibili

€ 2.150.000

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Paesi specifici/Regioni specifiche - Come specificato nella scheda

Indirizzi Utili

Referente: Commissione europea - DG EMPL
E-mail
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 19/04/2016
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio

Via Gobetti, 101 - 40129 - Bologna Tel. +39 051 6398099 E-mail: europa@art-er.it