mercoledì 19.1.2022
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


COSME – Promozione e sviluppo di prodotti turistici tematici transnazionali collegati alle industrie culturali e creative

Titolo

Supporting the promotion and development of transnational thematic tourism products linked to cultural and creative industries

Oggetto

Bando per la promozione e lo sviluppo di prodotti turistici tematici transnazionali collegati alle industrie culturali e creative (ICC), e in particolare al patrimonio culturale.
 

Fonte

Commissione europea - Sito Web Europa COS-TOURCCI-2017-3-03 del 28/4/2017

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Obiettivi generali
- sostenere la crescita e la creazione di posti di lavoro nel turismo e nelle ICC;
- stimolare la competitività dell'industria del turismo, l'innovazione, la diversificazione e la valorizzazione dell'offerta turistica europea;
- sviluppare e valorizzare le sinergie tra il turismo e le ICC;
- creare un quadro favorevole alla cooperazione delle PMI;
- promuovere la cooperazione transnazionale di tutti gli attori che operano nella catena del valore del turismo;
- agevolare i partenariati pubblici e privati europei a lungo termine.

Obiettivi specifici
- rafforzare la cooperazione transnazionale in materia di patrimonio culturale e turismo;
- sensibilizzare sul patrimonio culturale europeo e aumentare il suo valore, la sua capacità di attrazione e le sue potenzialità in termini di sviluppo del settore turistico;
- incoraggiare lo sviluppo e la diversificazione dell'offerta di prodotti e servizi turistici aumentando la promozione di prodotti turistici transnazionali collegati al patrimonio culturale;
- rafforzare la cooperazione transfrontaliera e le competenze gestionali degli enti pubblici o privati incaricati di sviluppare e promuovere prodotti turistici tematici transnazionali collegati al patrimonio culturale;
- migliorare la diffusione sul mercato e la visibilità di prodotti turistici transnazionali europei con capacità di attrazione centrata sul patrimonio culturale europeo:
- migliorare la competitività dei prodotti turistici europei attraverso l’uso delle tecnologie relative alle ICC;
- creare solidi partenariati pubblico-privati e assicurare una fertilizzazione incrociata delle conoscenze e delle esperienze fra le destinazioni/organizzazioni partecipanti.

Azioni

Il bando sostiene (esclusivamente) progetti che sviluppano e promuovono un prodotto turistico tematico transnazionale correlato al patrimonio culturale europeo. Tale prodotto deve essere concepito e strutturato su un tema comune collegato al patrimonio culturale europeo e deve utilizzare le tecnologie collegate alle ICC per la promozione e il miglioramento dell’esperienza del visitatore.

Una proposta progettuale deve comprendere (tutte) le seguenti misure:
1. Sviluppo di un prodotto turistico transnazionale collegato al patrimonio culturale europeo e sostegno alla sua diffusione sul mercato dopo la fine del cofinanziamento UE,
2. Promozione e incremento della visibilità di un prodotto turistico transnazionale collegato al patrimonio culturale europeo utilizzando le tecnologie delle ICC, attraverso attività transnazionali congiunte di promozione-comunicazione e, fra le altre cose, fornendo informazioni complete e pratiche a potenziali turisti e altri stakeholder del turismo,
3. Sostegno alle partnership pubblico-private e integrazione delle imprese turistiche, in particolare delle micro e piccole imprese, e delle autorità pubbliche nella catena dell’offerta dei prodotti turistici transnazionali, nello sviluppo regionale e nelle strategie di promozione del turismo,
4. Aumento delle competenze delle PMI e delle opportunità nella cooperazione internazionale e nello sviluppo di prodotti turistici transnazionali collegati al patrimonio culturale europeo.

A tali attività necessarie se ne possono aggiungere altre, a condizione che contribuiscano a realizzare gli obiettivi del bando.

Esempi di attività ammissibili:
- progetti di mappatura, sviluppo di prodotti
- sviluppo di prodotti e servizi turistici con eccellente potenziale di marketing, che siano attraenti e interessanti per i viaggiatori e gli operatori e possono continuare dopo la fine del periodo di cofinanziamento;
- sviluppo e attuazione di una strategia congiunta a medio e lungo termine di comunicazione/promozione e di diffusione sul mercato.
- sviluppo di attività promozionali creative che offrono informazioni pratiche e strumenti utili per potenziali turisti. Attuazione di azioni di sensibilizzazione e disseminazione (ad esempio produzione di audiovisivi, attività di comunicazione, pubblicazioni, siti web, partecipazione a fiere, partnership con i media internazionali, ecc.).
- utilizzo delle tecnologie offerte dalle ICC per migliorare l'esperienza dei visitatori. Sviluppo e promozione di una narrazione comune (presentazione audiovisiva) sul tema comune utilizzando le tecnologie che aumentano la realtà e/o che immergono nella stessa (realtà virtuale) per la promozione di tutti i siti che fanno parte di un prodotto di turismo di transizione.

La Commissione intende sostenere progetti che stimolino la competitività attraverso attività innovative, oltre a promuovere diversi prodotti e offerte turistici.

Esempi possibili: prodotti transnazionali centrati sul patrimonio culturale tangibile mobile/immobile/subacqueo come i tradizionali siti/monumenti storici o archeologici, i siti industriali, i musei, i teatri, le gallerie, i siti dell’architettura contemporanea; prodotti centrati sul patrimonio culturale intangibile come la cucina o gastronomia locale, l’artigianato, le arti locali, il villaggio e la vita rurale ecc.


Per prodotto turistico transnazionale si intende un insieme di destinazioni/sit/attrazioni/servizi che prendono la forma di itinerario/strada/percorso/offerta turistica, fisica (cioè basata su infrastrutture fisiche) o concettuale (che mette in collegamento luoghi/destinazioni/attrazioni) e che condividono un legame/funzione/tema.

Beneficiari

Organizzazioni dotate di personalità giuridica attive nel settore del turismo e negli altri settori toccati dal bando:
- autorità pubbliche e loro reti o associazioni a livello europeo, internazionale, nazionale, regionale e locale, oppure enti che agiscono per loro conto,
- autorità di gestione di siti culturali dell’UNESCO
- istituti di istruzione e di formazione, comprese università e centri di ricerca,
- camere di commercio, industria e artigianato o similari e loro associazioni,
- organizzazioni di gestione delle destinazioni e loro reti/associazioni
- agenti di viaggio e tour operator e loro associazioni,
- organizzazioni no profit/ONG organizzazioni della società civile, fondazioni, think-tank, associazioni ombrello, reti o federazioni di enti pubblici o privati la cui attività principale ricada nei campi del turismo e delle ICC,
- organizzazioni/associazioni internazionali, europee e nazionali
- federazioni e associazioni che operano in partnership fra più paesi confinanti con una dimostrata dimensione transfrontaliera
- micro, piccole e medie imprese (MPMI) che operano nel settore del turismo o delle ICC,
- organizzazioni nazionali, regionali e locali per il turismo, agenzie pubbliche e private che si occupano di turismo, promozione del patrimonio culturale o sviluppo regionale.

Entità Contributo

Il contributo comunitario può coprire fino al 75% delle spese ammissibili per un massimo di 300.000 euro (saranno finanziati circa 5-7 progetti).

Modalità e procedura

Una proposta progettuale deve essere portata avanti da un partenariato strategico transnazionale di almeno 5 partner (e al massimo 8) di almeno 4 diversi Paesi ammissibili (NB: oltre ai 28 Stati UE sono ammissibili, Islanda, Moldova, Armenia e i Paesi dell’allargamento, escluso il Kosovo - L’elenco dei paesi extra-UE ammissibili aggiornato è disponibile qui).

Il partenariato deve essere composto da almeno:
- una autorità di gestione di un sito culturale UNESCO compreso nella lista del patrimonio mondiale,
- una PMI che opera nel settore del turismo delle ICC,
- una autorità pubblica di livello nazionale, regionale o locale.


La durata massima prevista dei progetti è di 15-18 mesi.

La documentazione per la presentazione delle proposte progettuali, disponibile solo in inglese è reperibile sulla pagina web del bando, indicata negli "indirizzi utili".

Le proposte progettuali devono essere inviate in formato elettronico.

Scadenza

29/06/2017 h. 17

Referente

Commissione europea –EASME (Agenzia esecutiva per le PMI)

Risorse finanziarie disponibili

1.500.000 euro

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Paesi specifici/Regioni specifiche - Come specificato nella scheda

Indirizzi Utili

Referente: EASME (Agenzia esecutiva per le PMI)
E-mail
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 28/04/2017
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it