martedì 18.1.2022
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Programma Cittadini, Uguaglianza, Diritti e Valori – Bando partecipazione e coinvolgimento dei cittadini

Titolo

Citizens, Equality, Rights and Values Programme (CERV) - Call for proposals Citizens’ engagement and participation (CERV-2022-CITIZENS-CIV)

Oggetto

Bando nell'ambito del programma Cittadini, Uguaglianza, Diritti e Valori (CERV): progetti per promuovere la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini alla vita democratica e civica dell'UE.

Fonte

Commissione europea - Funding & Tender Portal del 28/10/2021

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Promuovere la partecipazione e il contributo dei cittadini e delle associazioni rappresentative alla vita democratica e civica dell'Unione, consentendo loro di far conoscere e scambiare pubblicamente opinioni in tutti i settori di azione dell’Unione. Il bando intende anche supportare le seguenti iniziative politiche dell'UE: Piano d'azione per la democrazia europea, Relazione 2020 sulla cittadinanza dell'UE, Strategia per rafforzare l'applicazione della Carta dei diritti fondamentali dell'UE.

Azioni

Sostegno a progetti promossi da partnership transnazionali e reti che coinvolgono direttamente i cittadini. Questi progetti riuniranno una vasta gamma di persone di diverso background in attività direttamente collegate alle politiche dell'UE, offrendo loro l'opportunità di partecipare attivamente al processo di elaborazione di tali politiche.

I progetti dovrebbero concentrarsi sulle seguenti priorità:
- Elezioni del Parlamento europeo del 2024 e partecipazione dei cittadini. Questa priorità potrebbe anche promuovere i diritti di cittadinanza dell'UE e contribuire all'attuazione del Piano d'azione UE per la democrazia europea e della Relazione 2020 sulla cittadinanza dell'UE;
- Esaminare come la crisi COVID-19 abbia influito sul dibattito democratico e sull’esercizio dei diritti fondamentali;
- Approcci e strumenti democratici innovativi, in particolare strumenti digitali (e-democracy), per aiutare i cittadini a far sentire la propria voce e a scambiare opinioni pubblicamente su tutti i settori d’intervento dell'UE;
- Combattere la disinformazione e altre forme di interferenza nel dibattito democratico, dando ai cittadini la possibilità di prendere decisioni informate aiutandoli ad identificare la disinformazione e promuovendo l'alfabetizzazione mediatica, con il coinvolgimento dei giornalisti;
- Coinvolgere i cittadini e le comunità nel dibattito e in azioni relativi al clima e all’ambiente.

Verranno sostenute attività che contribuiscono a promuovere la democrazia, l'inclusione e la partecipazione democratica nell'UE, ad esempio:
- promozione dell'impegno sociale attraverso dibattiti, campagne, iniziative di sensibilizzazione, conferenze, workshop, attività culturali ecc. inerenti temi in linea con le priorità indicate e che forniscono un collegamento all'agenda politica europea e al processo decisionale, e;
- raccolta di opinioni dei singoli individui attraverso un approccio dal basso (facendo anche ricorso a social network, webinar, ecc.) e l'alfabetizzazione mediatica; e
- promozione degli scambi tra cittadini su tematiche relative all'UE per favorire una migliore comprensione delle diverse prospettive.

Beneficiari

Persone giuridiche stabilite in uno dei seguenti Paesi attualmente ammissibili: Stati UE, compresi PTOM.

Più in particolare, i progetti possono essere presentati da organismi non-profit privati, come organizzazioni della società civile, istituzioni educative, culturali o di ricerca. Possono essere partner di progetto organismi non-profit o autorità pubbliche regionali e locali.

Il bando è aperto anche a organizzazioni internazionali.

Entità Contributo

Sovvenzione UE in forma di sovvenzione forfettaria (lump sum grant).

Modalità e procedura

I progetti devono essere realizzati da un consorzio costituito da almeno tre soggetti di tre diversi Paesi ammissibili. I progetti proposti devono avere una durata compresa tra 12 e 24 mesi (di norma con inizio dopo la firma dell'accordo di sovvenzione, prevista tra luglio-ottobre 2022).

Scadenza

10/02/2022, ore 17.00 (ora di Bruxelles)

Risorse finanziarie disponibili

17.471.295

Aree Geografiche

UE 27 (post Brexit) - Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

PTOM - Paesi e Territori d'Oltremare: Paesi, territori e collettività che non sono sovrani ma dipendono in misura diversa dai tre Stati membri con i quali mantengono legami speciali, ovvero 1.Olanda: Aruba, Bonaire, Curaçao, Saba, Sint Eustatius, Sint Maarten; 2. Francia: Nuova Caledonia, Polinesia francese, Terre australi e antartiche francesi, Isole di Wallis e Futuna, Saint Pierre e Miquelon, Saint Barthélemy; 3. Danimarca: Groenlandia

Indirizzi Utili

Referente: Funding and Tenders Portal - Pagina web di riferimento per il bando
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 02/11/2021


Autore ultima modifica: Silvia Tomasi
Data ultima modifica: 06/12/2021
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it