martedì 31.1.2023
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


LIFE 2021-2027 – Sottoprogramma Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici: bando 2022 per progetti d’azione standard (SAP)

Titolo

Programme for the Environment and Climate Action (LIFE) - Call for proposals: Climate Change Mitigation and Adaptation – Standard Action Projects (SAP)

Oggetto

Bando 2022 per progetti d'azione standard nel quadro del sottoprogramma Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici del programma LIFE.

I progetti d'azione standard corrispondono ai progetti tradizionali” della precedente programmazione di Life e hanno l'intento di:
- sviluppare, dimostrare e promuovere tecniche, metodi e approcci innovativi (ovvero soluzioni nuove rispetto allo stato dell'arte a livello di Stato membro/di settore e che sono attuate su scala operativa e in condizioni da consentire un impatto significativo (si veda il criterio di valutazione "impatto");
- contribuire alla base di conoscenza e all'applicazione delle migliori pratiche, definizione che comprende soluzioni, tecniche, metodi e approcci appropriati, efficienti e all'avanguardia (a livello di Stato membro/di settore), attuate su scala operativa e in condizioni da consentire un impatto significativo (si veda il criterio di valutazione "impatto");
- sostenere lo sviluppo, l'attuazione, il monitoraggio e l'applicazione della legislazione e della politica dell'UE, anche migliorando la governance a tutti i livelli, in particolare rafforzando le capacità degli attori pubblici e privati e il coinvolgimento della società civile;
- catalizzare la diffusione su larga scala di soluzioni tecniche e politiche di successo per l'attuazione della legislazione e della politica dell'UE, replicando i risultati, integrando gli obiettivi correlati in altre politiche e nelle pratiche del settore pubblico e privato, mobilitando investimenti e migliorando l'accesso ai finanziamenti

I progetti possono essere vicini al mercato, ossia mirare non solo a fornire soluzioni ambientali migliori, ma anche a garantire che tali soluzioni siano ampiamente adottate dalla società in generale e, più in particolare, dall'economia attraverso un esplicito approccio orientato al mercato (per progetti di questo tipo i proponenti dovranno evidenziare questo aspetto nella proposta progettuale).

Fonte

Commissione europea - Funding & Tender Portal LIFE-2022-SAP-CLIMA del 17/5/2022

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Il sottoprogramma Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici di LIFE contribuirà alla trasformazione dell'UE in una società neutrale e resiliente dal punto di vista climatico, sostenendo l'attuazione della politica climatica dell'UE e preparando l'UE alle sfide dell'azione climatica nei prossimi anni e decenni.

Azioni

Il bando comprende 3 topic (una proposta progettuale deve riguardare un solo topic).

Topic 1: Climate Change Mitigation (ID: LIFE-2022-SAP-CLIMA-CCM)
I progetti dovrebbero contribuire alla transizione socialmente giusta e sostenibile verso un'economia climaticamente neutra entro il 2050 e al raggiungimento dell'obiettivo di riduzione delle emissioni dell'UE per il 2030 di almeno il 55% rispetto ai livelli del 1990.

Aree di intervento
1.
Azioni per ridurre le emissioni di gas serra nei settori non coperti dall’ETS compresa la riduzione dell'uso di gas fluorurati a effetto serra e sostanze dannose per l'ozono.
a) Sostanze che riducono l'ozono (ODS), ad esempio clorofluorocarburi (CFC),
Priorità 2022: progetti dimostrativi o di migliori pratiche riguardanti un efficiente recupero e riciclaggio/rigenerazione e bonifica delle sostanze dannose per l'ozono nelle schiume isolanti utilizzate negli edifici
b) idrofluorocarburi (HFC) e altri gas fluorurati a effetto serra (gas F)
Priorità 2022: progetti che riguardano la disponibilità di alternative adeguate ai gas fluorurati, il recupero, bonifica e riciclo dei gas fluorurati ad effetto serra e la rimozione delle barriere poste dalle norme
c) Azioni a sostegno del passaggio alla mobilità a emissioni zero (nel trasporto su strada) Priorità 2022: progetti che affrontano la mobilità a emissioni zero e contribuiscono all'attuazione di piani di mobilità urbana sostenibile e azioni specifiche previste dalla strategia dell'UE per la mobilità sostenibile e intelligente che portano a una diminuzione della dipendenza dai combustibili fossili.
d) Decarbonizzare i modi di trasporto non stradali, favorendo l'intermodalità e il trasferimento modale

2. Azioni che migliorano il funzionamento del sistema di scambio di quote di emissioni (ETS) e che hanno un impatto sulla produzione industriale ad alta intensità di energia e gas serra.
Le proposte devono concentrarsi sulle sulle industrie ad alta intensità energetica (IEI) e alla loro catena di approvvigionamento e in particolare alle industrie che possono essere esposte a un rischio significativo di rilocalizzazione delle emissioni di carbonio.
Priorità 2022: progetti incentrati sullo sviluppo e la dimostrazione di tecnologie e processi innovativi ed economici, con l'obiettivo di ridurre l'intensità delle emissioni di gas serra delle industrie manifatturiere e di trasformazione.

3. Incremento della produzione e dell'uso di energia rinnovabile e miglioramento dell'efficienza energetica (per quanto non contemplato da bandi specifici nell'ambito del sottoprogramma Clean Energy Transition).
Priorità 2022: progetti che riguardano RePowerEU - Produzione di biogas e biometano da flussi di rifiuti e residui

4. Sviluppo di pratiche di gestione della terra e del mare che hanno un impatto sulle emissioni e sull'assorbimento di emissioni, la conservazione e la valorizzazione dei pozzi naturali di carbonio
Priorità 2022: pratiche che migliorano la rimozione del carbonio nei suoli e nella biomassa (ad es. migliore gestione delle foreste, rimboschimento e ripristino delle foreste) o che proteggono gli stock di carbonio esistenti nei suoli e nella biomassa (es. ripristino delle torbiere); utilizzo della biomassa raccolta in prodotti a lunga durata per garantire lo stoccaggio del carbonio a lungo termine (ad es. produzione e promozione di materiali da costruzione in legno); pratiche che riducono le emissioni non di CO2 delle attività agricole (ad es. gestione sostenibile del bestiame e del letame, agricoltura di precisione).

 

Topic 2 - Climate Change Adaptation (ID: LIFE-2022-SAP-CLIMA-CCA)
I progetti per questo topic dovrebbero aiutare a garantire progressi continui nel potenziamento della capacità di adattamento, nel rafforzamento della resilienza e nella riduzione della vulnerabilità ai cambiamenti climatici e a realizzare la visione a lungo termine della strategia dell'UE sull'adattamento ai cambiamenti climatici. Più specificamente dovrebbero sostenere l'obiettivo di tale strategia di rendere l'adattamento più smart, più sistemico e più rapido. Inoltre, i progetti dovrebbero evitare il disadattamento, ovvero evitare azioni che rendano alcuni gruppi di persone più vulnerabili ai cambiamenti climatici di quanto non fossero prima.

Settori d’azione
1. Sviluppo di politiche di adattamento e strategie e piani di adattamento
Progetti a sostegno di autorità nazionali, regionali e locali nello sviluppo e miglioramento di politiche e strategie di adattamento efficaci e basate sulla scienza.
Priorità 2022:
- progetti che sostengono la cooperazione transfrontaliera attraverso i quadri di cooperazione delle strategie macroregionali dell'UE, i bacini marittimi e altre strategie marittime, i programmi di finanziamento Interreg e le opportunità di cooperazione e creazione di reti nell'ambito della politica agricola comune;
- attuazione del ciclo delle politiche nazionali di adattamento e revisione delle strategie e dei piani di adattamento nazionali o regionali
-scambio e attuazione delle migliori pratiche e soluzioni alle sfide comuni di adattamento tra le regioni ultraperiferiche e con i loro vicini;
- applicazione dei principi chiave della gestione del rischio climatico per garantire la coerenza delle politiche .

2. Strumenti e soluzioni all'avanguardia per l'adattamento
Priorità 2022: progetti che migliorano, promuovono, implementano e aumentano:
- l'uso di strumenti e soluzioni all'avanguardia per la modellizzazione dell'adattamento, la valutazione del rischio, la gestione e il supporto alle decisioni;
- il monitoraggio, la raccolta dati e la valutazione dell'adattamento;
- strumenti di valutazione ex ante dei progetti per identificare meglio i co-benefici e gli impatti positivi sull'economia dei progetti di adattamento e prevenzione.

3. Soluzioni basate sulla natura nella gestione del territorio, delle foreste, delle coste e delle aree marine
Priorità 2022: progetti che supportano l'introduzione di soluzioni praticabili basate sulla natura per l'adattamento nella gestione delle aree terrestri, costiere e marine,

4. Adattare le città e le regioni ai cambiamenti climatici
Priorità 2022: progetti pilota, di promozione o trasferimento di approcci e soluzioni per adattare le città e le regioni ai cambiamenti climatici

5. Resistenza al clima e resilienza di infrastrutture ed edifici
Priorità 2022: progetti pilota, di lancio o di promozione di soluzioni per rendere impermeabili al clima e migliorare la resilienza di edifici e infrastrutture, anche utilizzando infrastrutture blu-verdi e soluzioni basate sulla natura.

6. Soluzioni di adattamento per agricoltori, gestori forestali, gestori Natura 2000 e altri gestori del territorio per aiutarli ad affrontare i rischi climatici e ad identificare e attuare approcci di adattamento adeguati.
Priorità 2022:
- lancio di soluzioni basate sulla natura attraverso valutazioni, orientamenti e rafforzamento delle capacità;
- sistemi di gestione forestale adattativi, che migliorano la resilienza e riducono i rischi climatici;
- utilizzo della diversità genetica e delle risorse fitogenetiche non nocive,
- fornitura, accessibilità e adozione dei sistemi di supporto alle decisioni sulla resilienza climatica e della consulenza tecnica;
- soluzioni per migliorare la capacità di ritenzione idrica del paesaggio;
- transizione verso tecnologie e pratiche di risparmio idrico in agricoltura;
- progetti pilota relativi a nuovi modelli di business e incentivi finanziari per le rimozioni di carbonio da terra.

7. Gestione dell'acqua
Approcci e soluzioni che garantiscano un approvvigionamento stabile e sicuro di acqua dolce di alta qualità, prevengano la siccità, riducano il consumo di acqua, proteggano e ripristinino zone umide e prevengano le inondazioni.
Priorità 2022:
- uso e gestione dell'acqua resilienti ai cambiamenti climatici e sostenibili migliorando il coordinamento dei piani tematici e di altri meccanismi, come l'allocazione delle risorse idriche e i permessi idrici;
- riduzione del consumo di acqua aumentando le prestazioni di risparmio idrico dei prodotti, incoraggiando l'efficienza e il risparmio idrico e promuovendo un uso più ampio dei piani di gestione della siccità, nonché la gestione sostenibile del suolo e l'uso del suolo;
- approvvigionamento stabile e sicuro di acqua potabile, incoraggiando l'incorporazione dei rischi del cambiamento climatico nelle analisi dei rischi della gestione dell'acqua.

8. Preparazione per eventi meteorologici estremi
Priorità 2022: progetti che sostengono la preparazione agli eventi meteorologici estremi, in particolare a livello locale e nelle regioni ultraperiferiche, e che promuovono soluzioni di adattamento "senza rimpianti" con molteplici vantaggi collaterali.

9. Strumenti finanziari, soluzioni innovative e collaborazione pubblico-privato sui dati assicurativi e sinistri
I progetti in questo settore dovrebbero lavorare per promuovere strumenti finanziari e soluzioni innovative per affrontare i rischi indotti dal clima e la collaborazione pubblico-privato per ridurre la quota di perdite economiche legate al clima non assicurate .

Priorità 2022:
- migliori pratiche negli strumenti finanziari per la gestione del rischio;
- incremento e diffusione dell'assicurazione contro i disastri naturali;
- dialogo tra assicuratori, responsabili politici, enti locali e regionali e altri soggetti interessati;
- soluzioni innovative per migliorare l'accessibilità dell'assicurazione contro i disastri naturali;
- soluzioni per migliorare la raccolta dei dati.

 

Topic 3 - Climate Governance and Information (ID: LIFE-2022-SAP-CLIMA-GOV)
Questo asse sostiene lo sviluppo, l'attuazione, il monitoraggio e l'applicazione della legislazione e della politica Ue sui cambiamenti climatici, contribuendo alla mitigazione e/o all'adattamento ai cambiamenti climatici, compreso il miglioramento della governance attraverso il rafforzamento delle capacità degli attori pubblici e privati e il coinvolgimento della società civile.

Settori d’azione
1. Sostegno al funzionamento del Patto europeo per il clima
2. Incentivare il cambiamento comportamentale, integrare la riduzione delle emissioni e le azioni per l'efficienza delle risorse e dell’energia
3. Attività di sensibilizzazione sulle esigenze di adattamento e mitigazione
4. Attività connesse allo sviluppo e all'attuazione delle azioni di Finanza sostenibile
5. Monitoraggio e reporting delle emissioni di gas a effetto serra
6. Attuazione/ulteriore sviluppo di strategie nazionali per il 2030 in materia di clima e di energia e/o delle strategie a lungo termine
7. Sviluppo e attuazione della contabilità dei gas a effetto serra e della mitigazione dei cambiamenti climatici nel settore dell'uso del suolo
8. Valutazione del funzionamento del sistema ETS
9. Sviluppo di capacità, sensibilizzazione degli utenti finali e della catena di distribuzione delle attrezzature di gas fluorurati a effetto serra
10. Monitoraggio, valutazione e valutazione ex post della politica climatica

I singoli settori/temi sono dettagliati nel testo della call

Beneficiari

Persone giuridiche, pubbliche e private, stabilite in uno dei Paesi ammissibili a LIFE, ovvero Stati UE, compresi PTOM, e alcuni altri paesi (l'elenco aggiornato è scaricabile qui); organizzazioni internazionali.

Entità Contributo

Per tutti i topic il contributo UE può coprire fio al 60% dei costi del progetto .

Per i topic LIFE-2022-SAP-CLIMA-CCM e LIFE-2022-SAP-CLIMA-CCA il budget complessivo di progetto deve essere compreso fra 1 e 5 milioni di euro; saranno finanziati indicativamente 14 progetti per ognuno dei topic

Per il topic LIFE-2022-SAP-CLIMA-GOV il budget complessivo del progetto deve essere compreso fra 0,7 e 2 milioni di euro; saranno finanziati indicativamente 5 progetti

Modalità e procedura

Ognuno dei topic prevede documentazione specifica per la presentazione di una proposta progettuale

Oltre alla documentazione ufficiale di riferimento CINEA ha organizzato dei webinar (nei giorni 18-20 maggio) e della documentazione di approfondimento dedicata ai potenziali proponenti per illustrare i contenuti del bando, disponibile sulla pagina web di riferimento (le registrazioni delle diverse sessioni dei webinar saranno disponibili dopo il 30 maggio).

Scadenza

4 ottobre 2022, ore 17 (ora di Bruxelles)

Referente

CINEA - Agenzia esecutiva europea per il clima, le infrastrutture e l’ambiente

Portale Funding & tender della Commissione europea

Risorse finanziarie disponibili

65.900.000 euro così ripartiti:

LIFE-2022-SAP-CLIMA-CCM: 29.000.000 euro

LIFE-2022-SAP-CLIMA-CCA: 29.000.000 euro

LIFE-2022-SAP-CLIMA-GOV:  7.900.000 euro

Aree Geografiche

UE 27 (post Brexit) - Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Paesi specifici/Regioni specifiche - Come specificato nella scheda

Indirizzi Utili

Referente: Portale funding and tender - Pagina web del bando
Sito Web



Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 24/05/2022
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio

Via Gobetti, 101 - 40129 - Bologna Tel. +39 051 6398099 E-mail: europa@art-er.it