mercoledì 19.01.2022
Europa Facile > Scheda News

Scheda News


15 settembre 2021: la presidente von der Leyen ha pronunciato il discorso sullo stato dell’Unione

Il discorso sullo stato dell'Unione viene pronunciato ogni anno dal presidente della Commissione europea durante la sessione plenaria del mese di settembre del Parlamento europeo. E’ il momento in cui il presidente della Commissione fa il punto della situazione per l’anno appena trascorso e presenta le priorità politiche per quello successivo, illustrando anche in che modo la Commissione intende rispondere alle sfide più pressanti per l’Unione europea. Al discorso fa seguito la discussione in Aula.

Il 15 settembre la presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha pronunciato il suo discorso sullo stato dell’Unione dinanzi Parlamento europeo, il secondo dall’inizio del suo mandato.

Le principali priorità annunciate sono state le seguenti:
- Covid-19: proseguire gli sforzi per la vaccinazione in Europa e accelerare la campagna vaccinale nel mondo, nonché rafforzare la preparazione alle pandemie a cominciare dall’avvio dell’ Autorità europea per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (HERA).

- Digitale: guidare la trasformazione digitale, che creerà posti di lavoro e stimolerà la competitività, garantendo allo stesso tempo l'eccellenza tecnica e la sicurezza dell'approvvigionamento. In questo ambito la Commissione ha immediatamente proposto il percorso per il decennio digitale, un piano per istituire un quadro di governance volto a realizzare la trasformazione digitale della società e dell'economia dell'UE entro il 2030, basandosi sulla Bussola per il digitale pubblicata a marzo.

- Cambiamento climatico: colmare il deficit di finanziamenti per il clima, anche collaborando con i maggiori partner a livello mondiale.

- Difesa: intensificare la cooperazione in materia di sicurezza e difesa e approfondire il partenariato dell'UE con gli alleati vicini.

- Sociale: garantire condizioni di lavoro più eque e una migliore assistenza sanitaria e consentire alle giovani generazioni di beneficiare maggiormente dell'economia sociale di mercato dell'UE. Per i giovani la Commissione prevede in particolare di avviare il nuovo programma Alma e vuole proporre che il 2022 sia l'Anno europeo a loro dedicato.

- Difesa della libertà e tutela dei diritti: difendere le libertà e i valori e europei e proteggere lo Stato di diritto. In quest’ottica, la Commissione ha anche presentato la sua prima raccomandazione per rafforzare la sicurezza dei giornalisti e degli altri professionisti dei media.  

Per approfondire:

- Testo del discorso
- Pubblicazione sui principali risultati conseguiti dalla Commissione nell'ultimo anno
- Pagina web dedicata al discorso sullo stato dell’Unione



Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 20.09.2021
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it