domenica 20.10.2019
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


COSME – Sviluppo del turismo sostenibile attraverso la cooperazione e il trasferimento di conoscenze

Titolo

Boosting sustainable tourism development and capacity of tourism SMEs through transnational cooperation

Oggetto

Bando per la promozione del turismo sostenibile e delle capacità delle PMI del settore turistico attraverso la cooperazione transnazionale e il trasferimento di conoscenze nel quadro del programma COSME

Fonte

Commissione europea - Sito Web Europa COS-TOURCOOP-2019-3-01 del 5/8/2019

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

Promuovere lo sviluppo del turismo sostenibile e la capacità delle PMI del settore turistico attraverso la cooperazione e il trasferimento di conoscenze fra PMI al fine di:
- consentire la crescita sostenibile delle PMI del turismo
- promuovere le capacità delle PMI e le loro competenze nell’esplorare e dare attuazione a soluzioni che migliorerebbero la loro gestione sostenibile e la sostenibilità del turismo in generale
- promuovere soluzioni innovative per il turismo sostenibile attraverso la cooperazione intersettoriale

Azioni

Il bando intende sostenere misure, finanziarie e non, a favore di PMI del settore del turismo messe in atto da consorzi che fungeranno da intermediari  organizzando attività specifiche in diversi paesi ammissibili al bando; in particolare i consorzi organizzeranno e forniranno supporto diretto alle aziende per migliorare le loro capacità di sviluppare e implementare standard/modelli/strategie sostenibili e circolari nei loro servizi e faciliteranno la cooperazione transnazionale/transfrontaliera per favorire l'apprendimento tra pari come lo scambio di conoscenze e buone pratiche per aumentare la sostenibilità del turismo.

I consorzi intermediari selezionati dovranno attivare misure tese a sviluppare e mettere in atto regimi di sostegno transnazionali e intersettoriali per sviluppare capacità di crescita sostenibile delle PMI nel settore turistico e in particolare:
1) il trasferimento di competenze e conoscenze, attraverso attività di cooperazione fra aziende che sono in ritardo in termini di sostenibilità e quelle più avanzate e corsi di formazione e apprendimento tra pari per le PMI e le start-up nel settore turistico;
2) il supporto tecnico per l'incubazione, l'accelerazione e l’ampliamento delle PMI del settore turistico al fine rendere più sostenibile la loro gestione e promuovere soluzioni innovative a favore del turismo sostenibile potenziando la cooperazione intersettoriale per lo sviluppo di nuovi prodotti, servizi e competenze e di nuovi modelli di business;
3) il sostegno finanziario diretto alle PMI selezionate per il capacity building nel turismo sostenibile.

Ogni consorzio dovrà sostenere (compreso il sostegno finanziario) almeno 60 PMI turistiche di almeno 3 diversi paesi ammissibili (le PMI supportate possono essere stabilite in paesi ammissibili diversi rispetto a quelli in cui sono stabiliti i partner che formano il consorzio).

Nelle proposte progettuali il proponente deve specificare: i paesi di provenienza delle (almeno 60) PMI del settore turistico che beneficeranno dei regimi di sostegno (e la giustificazione di tale scelta), la metodologia che il consorzio seguirà per organizzare le sue attività di attuazione del progetto e quale membro del consorzio sarà il fornitore di supporto alle PMI. Il consorzio deve sostenere un numero equilibrato di PMI per paese.

Beneficiari

Enti dotato di personalità giuridica, pubblici o privati, come ad esempio: organizzazioni no-profit, pubbliche o private, ONG, enti pubblici e loro reti o associazioni, organizzazioni che operano per conto di un ente pubblico responsabili o attive nel settore del turismo, degli affari economici, dell’industria, del sostegno alle imprese o settori correlati; organizzazioni internazionali, enti privati a scopo di lucro, comprese le micro, piccole e medie imprese attive nel settore del turismo e del sostegno alle imprese; camere di commercio, istituti di istruzione e di formazione, comprese le università, i centri di ricerca del settore del turismo e del sostegno alle imprese.

Entità Contributo

Il contributo comunitario può coprire fino al 75% delle spese ammissibili per un massimo di 1.000.000 euro (saranno finanziati circa 5-7 progetti).

Modalità e procedura

La proposta progettuale deve essere presentata da un partenariato transnazionale di almeno 5 partner (e al massimo 10) di almeno 5 diversi Paesi ammissibili (oltre ai 28 Stati UE sono attualmente ammissibili, Montenegro, Macedonia del Nord, Turchia, Albania, Serbia, Bosnia ed Erzegovna, Kosovo, Moldova, Armenia e Ucraina e Islanda – Informazioni specifiche aggiornate sono disponibili qui).

La durata massima prevista dei progetti è di 25-36 mesi.

La documentazione per la presentazione delle proposte progettuali, disponibile solo in inglese è reperibile sulla pagina web del bando, indicata negli "indirizzi utili".

Le proposte progettuali devono essere inviate in formato elettronico.

Scadenza

24/10/2019

Referente

Commissione europea – EASME (Agenzia esecutiva per le PMI)

Risorse finanziarie disponibili

5.000.000 euro

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Paesi specifici/Regioni specifiche - Come specificato nella scheda

Indirizzi Utili

Referente: Portale Funding & tender - pagina web documentazione bando
Sito Web
Referente: EASME - pagina web del bando
Sito Web

Formulari e Documenti




Autore: Maria Grazia Gotti
Data Pubblicazione: 07/08/2019
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato da Ervet SpA su incarico della Regione Emilia-Romagna

Ervet SpA P.IVA 00569890379 - Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - fax 051/6450310 - e-mail: info@ervet.it