mercoledì 23.9.2020
Europa Facile  > Agenda Bandi

Agenda Bandi


Erasmus+ : Bando EACEA/38/2019 - Sperimentazioni di politiche europee nel campo dell`istruzione e della formazione **posticipata la scadenza**

Titolo

Invito a presentare proposte – EACEA/38/2019 nell’ambito del programma Erasmus+ - Azione chiave 3: Sostegno alle riforme delle politiche – Sperimentazioni di politiche europee nel campo dell`istruzione e della formazione condotte da autorità pubbliche di alto livello

Oggetto

Bando nell’ambito del programma “Erasmus+”, Azione chiave 3: Sperimentazioni di politiche europee nel campo dell`istruzione e della formazione condotte da Autorità pubbliche di alto livello.

Fonte

GUCE/GUUE C 410/11 del 6/12/2019

Ente Erogatore

Commissione europea

Obiettivo

- Promuovere la cooperazione transnazionale e l’apprendimento reciproco fra le autorità pubbliche al massimo livello istituzionale per favorire miglioramenti sistemici e innovazioni nei settori dell’istruzione e della formazione;
- Potenziare la raccolta e l’analisi di elementi di prova sostanziali per garantire un’attuazione efficace delle misure innovative;
- Favorire la trasferibilità e la scalabilità delle misure innovative.

Azioni

Sostegno a progetti di sperimentazione di misure politiche innovative, ossia progetti di cooperazione transnazionali, realizzati da Autorità pubbliche di alto livello, mirati a verificare la pertinenza, l’efficacia, il potenziale impatto e la scalabilità di misure politiche tramite sperimentazioni sul campo condotte in parallelo in Paesi diversi, sulla base di approcci (semi) sperimentali e protocolli di valutazione comuni.

I progetti di sperimentazione di politiche non sono progetti di ricerca condotti da ricercatori con l'obiettivo di far progredire la conoscenza. Sono invece progetti di "ricerca-azione" che richiedono la cooperazione tra decisori, stakeholder e ricercatori per testare misure concrete che hanno il potenziale per essere concretamente tradotte in politiche o pratiche nei sistemi di istruzione e formazione nel breve/medio termine.

I progetti da finanziare devono affrontare esclusivamente le seguenti priorità. Ciascun progetto deve concentrarsi su una sola priorità fra quelle indicate di seguito:

Lotto 1
Priorità 1 - Istruzione e competenze digitali
Priorità 2 - Insegnamento e insegnanti

Lotto 2
Priorità 3 - Meccanismi di finanziamento per il miglioramento delle competenze e la riconversione professionale, compresi sistemi simili agli Individual Learning Account (carte di credito formativo individuale)
Priorità 4 - Politiche e processi a sostegno della convalida dell’apprendimento non formale e informale, anche mediante orientamenti efficaci

Beneficiari

- Autorità pubbliche (Ministeri o equivalenti) responsabili in materia di istruzione e formazione al massimo livello nel contesto pertinente (nazionale o decentrato). Autorità pubbliche responsabili di settori diversi dall’istruzione e dalla formazione (per esempio occupazione, giovani, finanza, affari sociali, affari interni, giustizia, sanità ecc.) che dimostrino di avere una competenza specifica nel settore in cui deve essere effettuata la sperimentazione;
- Organizzazioni pubbliche o private attive nel campo dell’istruzione, della formazione o in altri settori pertinenti;
- Organizzazioni o istituzioni pubbliche o private che svolgono attività legate all’istruzione e formazione in altri settori socioeconomici (per es. ONG, centri di orientamento professionale, camere di commercio, imprese e parti sociali, organizzazioni di settore, società civile, organizzazioni culturali o sportive, organismi di valutazione o di ricerca, ecc.).

I progetti possono essere presentati e coordinati unicamente da:
- un’Autorità pubblica (Ministero o equivalente) o
- un organismo pubblico o privato formalmente delegato da un’Autorità pubblica a presentare e coordinare la proposta di progetto per suo conto e che sia in grado di dimostrare di esistere come persona giuridica da almeno 3 anni alla data di scadenza di presentazione delle proposte preliminari.

Il coordinatore e i partner del progetto devono essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili indicati a fondo scheda (voce “Aree geografiche”).

Entità Contributo

Il contributo UE può coprire fino al 75% dei costi ammissibili del progetto per massimo 2.000.000 €.

Modalità e procedura

I progetti devono essere realizzati da una partnership costituita da almeno 4 soggetti di 3 diversi Paesi ammissibili. Nello specifico da:
- almeno 3 Autorità pubbliche (Ministero o equivalente) di 3 diversi Paesi ammissibili, di cui almeno una sia di uno Stato UE;
- almeno un organismo pubblico o privato con esperienza nell’analisi e nella valutazione dell’impatto delle politiche (ricercatore), che deve essere responsabile degli aspetti metodologici e dei protocolli di sperimentazione sul campo.

Le prove sul campo devono svolgersi in almeno 3 Paesi le cui Autorità pubbliche/Ministeri sono coinvolti nel progetto.

I progetti devono avere una durata compresa tra 24 e 36 mesi; le attività devono iniziare tra l’1/01/2021 e il 28/02/2021.

Per la presentazione dei progetti tutti i soggetti coinvolti (coordinatore e partner) devono registrarsi sul Partecipant Register del Funding and Tender Portal, al fine di ottenere un Participant Identification Code (PIC). Il PIC sarà richiesto per generare l'eForm (formulario elettronico) e presentare la candidatura online (per dettagli sulla procedura di presentazione delle proposte si veda anche la sezione "How to apply" della pagina web dedicata al bando).

In allegato il testo del bando. Le relative Guidelines più ulteriore documentazione necessaria per partecipare possono essere scaricate dalla pagina web dedicata al bando.

Scadenza

- Proposte preliminari: 21 aprile 2020,  5 maggio 2020, ore 17 (ora di Bruxelles) - corrigendum scadenza
- Proposte complete: 24 settembre 2020, ore 17 (ora di Bruxelles)

Referente

EACEA - Agenzia esecutiva per l`istruzione, l`audiovisivo, la cultura

Risorse finanziarie disponibili

14.000.000 €: 12.000.000 € per il Lotto 1 e 2.000.000 € per il Lotto 2

Aree Geografiche

UE 28 - Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Turchia -

Serbia

Macedonia del Nord

EFTA/SEE - Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

Formulari e Documenti




Autore: Silvia Tomasi
Data Pubblicazione: 11/12/2019
Strumenti personali

EuropaFacile è realizzato su incarico della Regione Emilia-Romagna da

ART- ER S. cons. p. a. - Attrattività Ricerca Territorio - Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna - Tel. 051/6450411 E-mail: info@art-er.it