• Tipo News
    PREMIO
  • Fonte
    Parlamento europeo
  • Del

Il 3 maggio, Giornata mondiale della libertà di stampa, il Parlamento europeo ha lanciato un nuovo invito a presentare candidature per il Premio Daphne Caruana Galizia per il giornalismo. Questa quarta edizione del concorso rimane aperta fino al 31 luglio 2024.

Il Premio, istituito dal Parlamento europeo nel 2020 in omaggio alla giornalista e blogger maltese impegnata nella lotta alla corruzione assassinata il 16 ottobre del 2017, vuole essere un riconoscimento annuale per il giornalismo di eccellenza che promuove e difende i principi e i valori fondamentali dell’UE, quali la dignità umana, la libertà, la democrazia, l'uguaglianza, lo Stato di diritto e i diritti umani.

Possono concorrere per il Premio singoli giornalisti o team di giornalisti, di qualsiasi nazionalità, che presentino inchieste approfondite pubblicate e/o trasmesse da mezzi di informazione (a stampa, audiovisivi o online), con sede in uno dei 27 Paesi UE, nel periodo dal 1° settembre 2023 al 31 luglio 2024.

I lavori possono essere redatti o realizzati da uno o più autori. Le candidature possono essere presentate dagli autori stessi o, a loro nome, da organizzazioni e associazioni professionali del settore dei media.

Un giornalista o un team di giornalisti possono partecipare con più di un lavoro. In tal caso, è necessario presentare una candidatura distinta per ogni contributo.

Una giuria indipendente, costituita da rappresentanti della stampa e della società civile dei 27 Paesi UE e da rappresentanti delle principali associazioni dei giornalisti europee, decreterà il vincitore del Premio, a cui verrà riconosciuta una somma in denaro pari a 20mila euro.

La cerimonia di premiazione si terrà al Parlamento europeo, a Bruxelles, a ottobre 2024 in concomitanza dell'anniversario dell'omicidio di Daphne Caruana Galizia.

Tipologia scadenza
Singola
Scadenze
Data apertura
Data chiusura
Beneficiari
Persone fisiche
Tipo finanziamento
Premi
Stanziamento

€ 20.000

Area
Unione Europea